Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

recensione a “31 – L’accademia di Anjur” di Federica Petroni

[custom_frame_center]federica petroni  - le tazzine di yoko[/custom_frame_center]

Buon giorno cuplovers!
Oggi vi parlo del libro “31 – L’Accademia di Anjur” di Federica Petroni.

La vita di Shani sta per cambiare conducendola nella lontana Anjur tra intrighi e complotti.  Un fantasy appassionante che vi terrà incollati alle sue pagine fino alla fine.

nel piattino abbiamo: fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko

L'accademia di Anjur-le tazzine di yoko31 – L’Accademia di Anjur 

Federica Petroni
Selfpublished (07 marzo 2014)
Pagine 354
€ 15,50 cartaceo – € 0,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Shani vive in un piccolo paese, non ha mai visto una vera città e ha soltanto sentito parlare delle prodigiose locomotive. Questa volta l’Accademia di Anjur, la più antica e grande istituzione dello Stato, ha scelto anche il suo villaggio per selezionare i giovani più straordinari della nazione. Sarebbe inutile anche solo provarci: non stanno cercando una come lei. Ma è davvero così?Facendosi amici e nemici, Shani dovrà trovare il modo di dimostrare a se stessa e agli altri ciò di cui è capace, in un mondo dove scienza e magia sono facce della stessa medaglia. Nel farlo sarà trascinata in un gioco molto più grande di lei, incrociando il cammino – e le armi – con persone che minacciano di cambiare il corso della storia. Un romanzo nel quale il ritmo, come la posta in gioco, si alza capitolo dopo capitolo, in un susseguirsi di scoperte, cospirazioni, magia e passione che lasceranno senza fiato.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Direttamente nei miei preferiti… cinque tazzine tondissime!
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolo

Questo libro non mi è piaciuto… l’ho adorato! La trama seppur molto classica mi ha catturato, cosa cui ha contribuito lo stile fluido dell’autrice: un romanzo ben strutturato, personaggi interessanti, intrighi, segreti e tanta magia. Pronti a entrare ad Anjur? Attenti perché non vorrete più uscirne.

Shani vive in un paesino di contadini, lei e la sua famiglia, come molti altri, coltivano la terra per conto di ricchi signori tuttavia l’imminente arrivo degli insegnanti di Qarta sta per cambiare per sempre la vita della ragazza. Gli insegnanti sono giunti dalla capitale per selezionare tra i ragazzi dei possibili allievi dell’accademia. Shani non è tra loro ma, durante un’incendio, la ragazza salva la vita ad uno degli insegnanti ottenendo così la possibilità di partecipare alle prove.

I ragazzi che sperano di essere ammessi dovranno: colpire un’oggetto a distanza, eccellere nel globo magico- archean-le tazzine di yokocombattimento ravvicinato e risolvere un rompicapo. Shani è sicura di non farcela e partecipa alle prove solo per non deludere la sua famiglia e il suo paese che fa il tifo per lei. Shani fallisce nelle varie prove e, arrivata al rompicapo, mentre si sforza di capire come risolverlo… ecco che una sfera appoggiata lì vicino, cade a terra da sola. In realtà era proprio questo lo scopo della prova: valutare se qualcuno dei candidati avesse il dono. L’Archenomia è… una specie di magia che consiste nel manipolare con la mente alcuni materiali. Shani viene quindi ammessa all’Accademia e parte per Anjur: la capitale. Il mondo creato dall’autrice è affascinate e mescola sapientemente rivoluzione  industriale e magia. Se Shani, da un lato, prende per la prima volta il treno per raggiungere l’Accademia, dall’altro dovrà imparare a duellare, cavalcare e a usare il suo dono.

Appena arrivata Shani scopre che dovrà soggiornare nel dormitorio maschile per mancanza di posti e si scontrerà con il potente, snob, nobile, Rusian Altaterra. Lui e la sua cricca, detti i Corvi, perseguiteranno la ragazza, ostacolandola in ogni modo possibile. Fortuna che Shani potrà contare sull’appoggio di validi alleati, Ravi, Juno e Grab del club dei sopravvissuti. Di certo non è il club più ambito, ma la ragazza trova degli amici preziosi. Il funzionamento dell’Accademia è originale e interessante. L’organizzazione è simile a quella universitaria con le aule da trovare, i vari corsi da seguire e gli esami. Qarta ha in più un sistema di numeri… gli studenti ottengono un numero e i migliori non pagano la retta, solitamente, quelli oltre il trenta vengono rifiutati… un professore inutile e indisponente e i tentativi falliti di usare la sua archean (strumento indispensabile per usare il dono) scoraggiano Shani. Chi vuole mandare via Shani così ardentemente da arrivare a sostituire la sua archean con una fasulla? Shani è il numero trentuno: cosa farà? Accetterà o meno un numero così basso? Riuscirà a superare gli esami finali?

Durante il suo tirocinio presso un mercante d’arte, Shani si ritrova a fare una consegna all’inaugurazione di una splendida nave… peccato che la ragazza non riesce a scendere per tempo e… la nave vola! Ed è così  che assiste a una scena terribile: due uomini stanno aggredendo una ragazza. Shani si mette in mezzo per aiutarla, ma quello che ottiene è di fare un volo fuori bordo assieme alla sconosciuta. Riusciranno a salvarsi? Perchè quegli uomini vogliono uccidere la ragazza?  Sopravvissute per miracolo (grazie ai poteri di Shani) la sconosciuta si rivela essere niente meno che Miria la principessa di Sovresta! Chi voleva assassinare la principessa? Riuscirà Shani a scoprire chi ha attentato alla vita della sua nuova amica ed evitare la guerra?

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Dietro a una facciata di pace, l’autrice ci rivela dei complessi e interessanti retroscena. Le province sono in rivolta contro il re. Miria sospetta che gli attentati siano solo un tentativo di spingere il re suo padre alla guerra ma chi trarrebbe beneficio da un conflitto tra Anjur e Harlan? Una nobile famiglia che cova un’antico rancore? Visto che non sono riusciti ad assassinare lei, Miria è sicura che proveranno ad uccidere il duca di Harlan e chi, se non Shani, verrà inviata ad unirsi alla Compagnia di Teressan per proteggere il Duca?

Questa seconda parte del romanzo, dove Shani entra per il rotto della cuffia a far parte dellaShani e Erthan-le tazzine di yoko Compagnia di Teressan è quella che ho preferito. La caccia e l’incontro con l’affascinate Erthan mi sono piaciuti molto. Shani deve fingere di essere una nobile e, di nascosto, proteggere il duca. Erthan è subito attirato da lei: un volto nuovo, una ragazza spontanea e coraggiosa. I due ballano, conversano, vanno a caccia ma… quando lui prova a baciarla Shani si risveglia da quel bel sogno consapevole che lui non la conosce davvero, che non ama lei ma Shaniara de Teville, il personaggio che la ragazza sta impersonando. Inutile dire che Shani finirà per innamorarsi del bel Erthan, cedendo al suo corteggiamento e ritrovandosi con il cuore spezzato: è stato lui a tradirla? Tra un tremendo soggiorno nelle prigioni e una fuga precipitosa per sfuggire a un attentato riuscirà il numero 31 di Qarta a portare a termine la sua missione?

Shani e Erthan mi piacciono moltissimo, sono molto dolci e l’autrice è stata bravissima a tratteggiare la nascita del loro amore senza far perdere ritmo al romanzo. Inutile dire che spero di rivederli al più presto nel prossimo libro. Questo ennesimo tentativo di far scoppiare la guerra è stato sventato, ma il complotto ha un’ampia portata quindi è possibile che non si fermeranno, però anche se dovessi sbagliarmi su questo punto sono sicura che, in un modo o nell’altro, l’autrice s’inventerà qualcos’altro per movimentare la vita della nostra Shani.

Magia, intrighi politici, azione e una bella storia d’amore: cosa si può chiedere di più? Il seguito, ovviamente! Insomma questo libro va letto e basta, non avete scuse: leggetelo!

Non era più il simbolo del suo scarso valore, della sua ostinazione a voler essere ciò che non era, tutt’altro. Lei era la trentunesima dell’intera Qarta. Quel numero che tutti avrebbero rifiutato le aveva permesso di trovare più di quanto si aspettasse. Se stessa.

Share this article

8 Comments
  • Valentina Panzetta
    giugno 8, 2015

    La trama, come voi, la trovo un pò classica e non saprei dire se mi piace o meno!

  • Marika Vangone
    giugno 8, 2015

    Amo le trame classiche. Molto interessante e anche la copertina è molto bella.

  • strega del crepuscolo (Chiari)
    strega del crepuscolo (Chiari)
    giugno 9, 2015

    Secondo me potresti provare a leggerlo Valentina ^_^

  • simona zefilippo
    giugno 9, 2015

    la copertina è strabella 🙂

  • Lea
    giugno 11, 2015

    Salve, ho da poco pubblicato il mio primo libro e mi farebbe piacere se ci faceste una recensione.
    A presto,
    Lea

  • Arianna Gallo
    giugno 13, 2015

    Mmmh, devo pensarci un po prima di aggiungerlo alla lista

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      luglio 24, 2015

      è davvero bello Arianna! Vale la pena se ti piace il fantasy ^_^

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *