Recensione a “Gli effetti speciali dell’amore” di Angela Iezzi

angela iezzi - le tazzine di yoko
Buon giorno cuplovers!
Oggi vi parlo di un romanzo che mi è piaciuto davvero molto, sto parlando di “Gli effetti speciali dell’amore” di Angela Iezzi.

Non è il classico romanzo che vi aspettereste nella mia libreria, lo so, eppure sono rimasta incollata a leggerlo fino a ore invereconde.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

Gli effetti speciali dell'amore le tazzine di yokoGli effetti speciali dell’amore

Angela Iezzi
Edito da Newton Compton (12 maggio 2016)
Pagine 320
€ 4,99 ebook – € 9,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto preorder cartaceo
link diretto preorder ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e pensa che il suo futuro sia già scritto: prenderà il posto del padre nella direzione dell’azienda dolciaria di famiglia. E invece, il padre decide di mettere a capo di tutto Jamie Standley, che lavora al suo fianco da molti anni e ne è diventato il braccio destro. Ashley si sente tradita e decide di chiudere i rapporti con il papà. Tre anni dopo, il signor Morgan muore lasciando una cospicua eredità. Alla lettura del testamento un’altra sorpresa attende Ashley: Jamie continuerà ad amministrare la Morgan&Hall, mentre a lei spetterà il conto in banca e una piccola quota di minoranza. Ma solo a una condizione: che per un anno i due beneficiari lavorino insieme e risiedano sotto lo stesso tetto… Ashley ancora una volta si sente ingannata e truffata. Jamie è un impostore e lei gliela farà pagare. Ma la convivenza forzata qualche volta può rivelarsi assolutamente imprevedibile…

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Quattro tazzine e mezzo!
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaMEZZA_stregaDELcrepuscolo

Ashley Morgan ha un’idea ben precisa di come andrà la sua vita, ma non ha fatto i conti con il destino. Ashley è una ragazza cocciuta, una protagonista in un cui è facile immedesimarsi e non potrete fare a meno di sentirvi solidali verso di lei.
Ashley-le tazzine di yokoAshley ha deciso di impegnarsi a studiare Economia all’università (una materia che odia) per poter aiutare il padre a dirigere l’azienda di famiglia, la più famosa azienda dolciaria della città la Morgan & Hall. Ora che i suoi studi sono terminati, Ashley attende con trepidazione di entrare nella vita dell’azienda, eppure, alla cena dove il padre dovrebbe darle il benvenuto alla Morgan & Hall, l’uomo la informa che il suo successore sarà il figlio del suo defunto socio e… la scarica, letteralmente. Ashley va su tutte le furie e si sente tradita, dal padre. Perché farle studiare economia per cinque anni se non aveva intenzione di farla lavorare al suo fianco?

Ashley, che ha sempre desiderato che il padre fosse fiero di lei, prende malissimo questo rifiuto (come è logico aspettarsi) e si allontana dalla famiglia. Un anno dopo, alla lettura del testamento del padre, l’attende un’ulteriore doccia fredda: potrà avere la splendida casa di famiglia a patto di dividerla per un anno con Jaime (pupillo del padre e nuovo capo dell’azienda). Non solo non ha avuto la Morgan & Hall, ma anche la sua adorata casa è a rischio!
Da questo momento in poi Ashley e Jaime dovranno imparare a convivere e sarà più difficile di quanto pensano. Una serata alcolica con l’amica Elly complica tutto perché… arrivata a casa ubriaca fradicia, Ashley finisce per baciare Jaime dando inizio a una lunga seria di… complicazioni.

Ashley, all’inizio, si comporta da ragazza viziata: vede Jaime come un nemico, e ne è anche gelosa. Il suo stesso padre non la riteneva in grado di amministrare l’azienda e le ha preferito Jaime. Ashley ha sofferto di solitudine, i genitori, divorziati da anni, non le hanno mai dedicato molto tempo. Per il padre, Nathan, è sempre venuta prima l’azienda della famiglia e la madre, nota giornalista d’assalto, era sempre in giro per il mondo. Per Ashley essere scelta per gestire l’azienda era un modo per ottenere l’approvazione e la stima del padre.
Come potrebbe, quindi, provare attrazione per l’uomo che le ha portato via tutto? Eppure, è Jaime-gli effetti speciali dell'amore-le tazzine di yokoinnegabile che Jaime, da quel bacio, che Ashley pensa di aver solo sognato, è geloso di lei. Più di una volta avrei voluto dare uno scrollone alla protagonista per farle aprire gli occhi. All’inizio del romanzo, Ashley si comporta in modo abbastanza infantile verso Jaime, con ripicche che provocheranno diversi guai in azienda, solo con il passare del tempo, comincerà a vedere il ragazzo per quello che è scoprendo un uomo premuroso, dolce e meraviglioso.
La chimica tra i due è palpabile per tutto il romanzo e Jaime è davvero fantastico, i battibecchi tra i due protagonisti o, più che altro, i tentativi di Ashley di allontanare Jaime tengono alto l’interesse per tutto il libro. Ho fatto il tifo per i due protagonisti per tutto il tempo.
Non ci sono particolari colpi di scena e il finale… è quello che ci si aspetta ma, nonostante questo, devo dire che l’autrice è riuscita a tenermi incollata alle pagine fino alla fine. Un bel romanzo che consiglio a chi ama le commedie romantiche.

Forse è stata solo la paura di essere vulnerabile o forse è stato il terrore di legarmi proprio a lui, all’uomo che mi sono imposta di odiare per il resto della mia vita.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Sia il lavoro di Jaime nell’industria dolciaria sia quello di Ashley alla libreria hanno il giusto spazio nel romanzo regalando ai lettori dolci paradisiaci che vi faranno venire l’acquolina in bocca e presentazioni letterarie. Leggere questo libro è stato un vero piacere.

Mi riconosco nella vanità dei riccioli dorati, nella testardaggine del cioccolato fuso che decora il contorno, nella dolcezza delle scorzette candite di arancia. Se fossi un dolce, io sarei proprio questa torta!

Ashley riesce a rivalutare il rapporto con il padre e a capire i motivi che l’hanno spinto ad allontanarla dalla ditta di famiglia, onestamente però, avrei preferito che questa parte fosse un po’ più approfondita. La protagonista perdona il padre… peccato che lui non ci sia più e che la ragazza non abbia modo di chiarirsi. Lo stesso Nathan ha lasciato credere per tanti anni alla figlia che, un giorno, la ditta sarebbe stata sua per poi scegliere Jaime come erede… perché non chiarire subito? Perché non essere onesti fin dall’inizio?
Jaime è adorabile, testardo e deciso a conquistare la sua Ashley, lei d’altro canto, si ostina a rifiutare i sentimenti che, in cuor suo, prova per lui. Alla fine, ovviamente, Ashley ammetterà i suoi sentimenti grazie a… un divano molto speciale. Una bella storia d’amore che vi consiglio se amate le commedie romantiche.
Se vi è piaciuto vi consiglio di leggere anche Te lo dico sottovoce.

 

10 commenti
  1. questo lo devo assolutamente leggere

  2. Mi attira tantissimo, anche la copertina è stata scelta bene. Il padre della Ashley sembra davvero uno stronzo, possibili motivazioni a parte non so se lo avrei perdonato!

    • strega del crepuscolo (Chiari)

      Anche io Claudia! Studiare per 5 anni una materia che nemmeno mi piace… per niente? O.O

  3. I romanzi che vincono concorsi mi attraggono sempre, mi piace cercare mentre leggo quei particolari che possono averlo fatto vincere sugli altri, lo leggerò senz’altro!

  4. Ogni volta nei vari post mettete immagini carinissime di dolcetti e tazzine varie, mi fate venire una fame!! Sembra molto carino questo libro, forse lo leggerò 🙂

  5. strega del crepuscolo (Chiari)

    Grazie Alessandra ^_^ in questo caso i dolcetti non potevano mancare, ho immaginato che fossero i cioccolatini che Jaime fa assaggiare ad Ashley nel libro.

  6. La trama mi ricorda un altro libro che ho letto… anche se al momento non ricordo quale ahah ma sembra comunque una bella lettura

  7. Ciao! L’ho terminato da pochissimo *_* E’ una storia tanto carina anche se la protagonista femminile non è una delle mie preferite.
    A volte avrei voluto usare un cartello luminoso a forma di freccia per indicarle Jaime visto che proprio sembrava non capire.
    La sua amica libraia invece è stata molto più sveglia.
    Un salutone ed alla prossima =)
    Leryn

    • strega del crepuscolo (Chiari)

      Sì, in effetti lei non è sveglissima però posso capirla, quando “prendi male” una persona, quando parti prevenuta e ce l’hai con qualcuno per quello che ti ha fatto, non è facile cambiare idea.

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine