“Empress of Another World”, uno webtoon che vi appassionerà

Buonasera cucchiaini, in questo lockdown vi siete cimentati in cucina? Io ho in programma di provare a fare in questi giorni uno dei miei dolci preferiti: la cheesecake.
Per alleggerire il vostro weekend in piena fase2 vorrei proporvi “Empress of Another World”, uno webtoon molto carino -tradotto amatorialmente in italiano- che sono sicura vi appassionerà.

nel piattino abbiamo:
commedia, fantasy, romantico.

Empress of Another World

di LEE Young You e Lim Seo-rim
VOLUMI: 129 capitoli (concluso)

RECENSIONE DI MIKI:
Quattro tazzine tonde tonde!
tazzina miki uptazzina miki uptazzina miki uptazzina miki up

Sa Bina è una normalissima ragazza coreana che frequenta le superiori. Un giorno, mentre è in attesa del tram per andare al scuola, vede una luce abbagliante e finisce -non si sa bene come- in un altro mondo. E’ il ducato Bonnefit ad accoglierla e ad avere cura di lei, ma dopo un anno la ragazza scopre con chiarezza che quella gentilezza non era a vuoto. Infatti il duca aveva deciso di accoglierla per poterla spedire poi come concubina all’imperatore di Cresia, al posto di sua figlia. L’imperatore è anziano, brutto da paura e ha un animo davvero gretto. Fortunatamente la prima notte di nozze però l’uomo viene assassinato dal principe, suo figlio. Bina, che lo becca sul fatto, fa un accordo con lui e accetta di coprirlo in cambio di aver salva la vita.
Il caos generato dalla morte dell’imperatore porta però la ragazza a ricevere la proposta del nuovo imperatore Lucretius, unico figlio maschio del defunto imperatore, cosa possibile solo perché il matrimonio precedente non è stato consumato. Bina sceglie quindi di stare dalla parte del nuovo imperatore, cosa che fa si che diventi automaticamente nemica dell’imperatrice vedova. La vita a palazzo sembra essere complicata e difficile, oltre che potenzialmente letale. Tutto quello che Bina desidera è tornare nel suo mondo… riuscirà a farlo? I due fanno un accordo: lei lo aiuterà a liberarsi dell’imperatrice vedova e lui l’aiuterà a tornare a casa. Ma le cose sono tutt’altro che semplici…

Questo webtoon ha tutto: comicità, romanticismo (tanto romanticismo) e intrighi a non finire!

Il palazzo è una fossa di serpenti velenosi che strisciano silenziosi tentando di avvicinarsi per morderti. Anche se forse forse l’allegoria migliore è quella di molti ragni, sempre velenosi, che tessono infinite ragnatele … però i ragni mi fanno davvero schifo, meglio i serpenti.

Sabina dovrà usare tutta la sua intelligenza e il suo coraggio per sopravvivere all’imperatrice vedova e ad un’altra quantità di nemici che le si pareranno davanti, nascondendosi dietro un bel sorriso. Ma la cosa in assoluto più difficile che Sabina dovrà fare sarà non innamorarsi di Lucretius. Dato che lui arriva addirittura ad avvelenarla sembra che il rischio non ci sia… o forse si. Un imperatore calcolatore è meno pericoloso di uno perdutamente innamorato e dispiaciuto, perché se dal primo puoi guardarti, il secondo rischia decisamente di rubarti il cuore. Ma Bina vuole tornare a casa e non può assolutamente ricambiare i sentimenti di lui. Sia chiaro: lui non ha nessunissima intenzione di lasciarla andare.

In uno sfondo che ricorda vagamente l’occidente ottocentesco, si srotola questa storia assolutamente appassionante, ricca di colpi di scena e di intrighi. I personaggi degni di nota sono molti e tutti sono resi in modo credibile e ben strutturati. Anche l’antagonista, l’imperatrice vedova (non chiedetemi di scrivere quel nome, è atroce per quanto è lungo e ricorda vagamente i nomi russi per complicatezza), la sua crudeltà, la sua mancanza di umanità, hanno una spiegazione e un senso. Così come per ogni altro personaggio, che ha la sua storia, che ha le sue sfaccettature.

Insomma, in breve questa serie è un lunghissimo capolavoro. La buona notizia è che alcuni gruppi lo stanno traducendo in italiano: RamaOrientalFansub e AnimeMangaHeaven si sono occupati della traduzione fino al capitolo 16. Dal capitolo 17 subentra Aine Team che prende il posto del RamaOrientalFansub (credo il progetto sia in collaborazione, ma potrei sbagliarmi).