Anteprima de “Il furto dei Munch” di Barbara Bolzan

[custom_frame_center]i like it sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anteprime[/custom_frame_center]

Buongiorno cucchiaini,
oggi vi parlo di un libro che è stato lanciato in questi giorni al Salone del Libro di Torino e che sarà presto su tutti gli store, probabilmente già da domani 😉

In “Il furto dei Munch” arte e musica si fondono col genere giallo creando un mix avvincente.
Abbiamo avuto l’occasione di incontrare l’autrice Barbara Bolzan al Salone ed era elettrizzatissima per questa sua nuova uscita. Una persona fantastica che ci ha spiegato tra una risata

il furto dei munch - le tazzine di yoko

e l’altra la storia travagliata di questo libro che inizialmente aveva un altro finale. La trama si basa su fatti reali che raccontano il furto al Museo Munch di Oslo, al momento della stesura i quadri erano ancora dispersi ma poco prima dell’uscita del libro sono stati ritrovati e l’autrice ha dovuto fare le sue modifiche per attenersi il più possibile ai fatti!

nel piattino abbiamo:
contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / giallo – thriller 01 - compulsivamente lettrice - 4 cupcake gialli sul blog letterario de le tazzine di yoko

Il furto dei Munch

Barbara Bolzan
Edito da La Corte Editore
cartaceo – ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Il 5 aprile 2004, un commando mette a segno una spettacolare rapina alla banca di Stavanger, in Norvegia. Il 24 agosto 2004, dal Museo Munch di Oslo vengono sottratti i dipinti L’Urlo e Madonna. Due fatti apparentemente non correlati, ma che trascineranno il lettore in una vertigine di intrighi, pericoli e misteri, portandolo nel cuore del mercato nero, dell’arte e della musica.
Quando i dipinti scompaiono, infatti, lasciando dietro di sé una scia di morte, Agata Vidacovich, coinvolta nel traffico d’arte, tenterà di venire a capo dell’intricata vicenda, mettendo a dura prova le proprie certezze.
Sposata con un pianista di fama internazionale che ha ormai rinunciato alla propria carriera e al quale ha sempre mentito riguardo alla propria vera vita, Agata si ritroverà costantemente sul filo del rasoio, costretta a mettere a repentaglio tutto quello che ha di più caro per venire a capo di questo mistero.
Dove sono finiti i quadri?
Un thriller avvincente, che si snoda tra Milano, Oslo e Trieste e che tiene il lettore col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Che ne dite? Può ispirare a voi amanti dei Thriller?
Vi lasciamo alle info sull’autrice e alla foto che abbiamo fatto con lei al Salone 😉

salone di torino le tazzine di yoko con barbara bolzan
QUALCHE INFO SULL’AUTORE
Barbara Bolzan nasce nel 1980 in provincia di Milano. Pur non abbandonando mai il suo primo amore per la recitazione, durante l’adolescenza si avvicina al mondo della scrittura e comincia a partecipare con successo a premi letterari nazionali e internazionali.
Pubblica il primo volume di narrativa nel 2004, con la prefazione del Professor Ezio Raimondi (Accademico dei Lincei e docente di Italianistica all’Università di Bologna): un excursus medico-narrativo sulle problematiche adolescenziali associate all’epilessia (AICE, Bologna, 2004). Nel 2006, in seguito alla vittoria del Premio Internazionale Interrete, pubblica Il sasso nello stagno, un romanzo sul difficile rapporto padre-figlia, nel quale la narrativa procede parallelamente agli studi linguistici e filologici (Prospettiva Editrice, Roma, 2006). Rya – La figlia di Temarin esce nel 2014 (Butterfly Edizioni, Correggio). Figlio della sua passione per la storia e per la manipolazione della realtà, questo romanzo storico-fantasy costituisce il primo volume della saga che prende il nome dalla sua protagonista (La saga di Rya). Di recente pubblicazione, L’età più bella (Butterfly Edizioni, Correggio, 2014) riprende in chiave nuova i temi già affrontati in Sulle Scale.
Ha tenuto corsi di scrittura creativa nei licei e, attualmente, collabora come editor e illustratrice con diverse realtà editoriali.

Cosa ne pensi? Lasciaci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 Comments
  • Valentina Sanzi
    18 Maggio, 2015

    Non sembra male!

  • Barbara
    18 Maggio, 2015

    Grazie Tazzine!! Incontrarvi di persona, poi, è stato bellissimo!
    E adesso… aspettiamo tutte insieme l’uscita ufficiale!

    • tazzine e zollette - yoko
      yoko
      19 Maggio, 2015

      ^_^ piacere nostro!

  • Arianna Gallo
    18 Maggio, 2015

    Mmmmh, mi sa che non è proprio quello che fa per me

    • tazzine e zollette - yoko
      yoko
      19 Maggio, 2015

      è un thriller Arianna 😉 non so…

      • Arianna Gallo
        19 Maggio, 2015

        Appunto… non vada proprio matta per i Thriller 🙂

  • nunzia viceconte
    21 Maggio, 2015

    Sembra davvero un bel thriller, diciamo che l’argomento “arte” non mi attira tanto perché non sono un’amante del genere, ma tutto sommato potrebbe anche essere una bella scoperta.

Tags