Posts Tagged Sperling & Kupfer

Review Party: recensione di “Paper Prince” di Erin Watt

Review Party: recensione di “Paper Prince” di Erin Watt

Buonasera cucchiaini 🙂 vi siete già fiondati su “Paper Prince”?
Sono sicura che in molti di voi non hanno aspettato neanche un giorno per imposessarsi della loro copia il prima possibile. D’altro canto il cliffhanger con cui si è concluso il primo libro non concedeva spazio all’attesa!
In questo secondo romanzo sappiamo finalmente il perchè di una conclusione così disastrosa, cosa ha portato Bruke in quella stanza e nuovi travagliati segreti verranno fuori a mettere i bastoni tra le ruote a Ella e a un certo Royal che è determinato a riconquistarla.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / new adult 01 - compulsivamente lettrice - 10 biscotto new adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

Paper Prince

(Broken Prince)
Erin Watt
Edito da Sperling & Kupfer (27 giugno 2017)
Pagine 346
€ 8,99 ebook – € 17,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto cartaceo
link diretto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. Con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l’ostilità dei fratelli Royal, a conquistare il loro rispetto e il loro cuore – in particolare quello di Reed. Il più imperscrutabile dei cinque. Bello, ricco e popolare, Reed ha tutto. Le ragazze fanno la fila per uscire con lui e i ragazzi lo rispettano. Eppure, nulla e nessuno sembra importargli. Perché i Royal sono così: non sono facili ai sentimenti, piuttosto li seppelliscono, fingendo che niente li sfiori. Con Ella, però, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D’altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero. Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui odia se stesso ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, se anche ci riuscisse, sarebbe in grado di riconquistare il suo cuore?

RECENSIONE DI YOKO:
Una lettura che decisamente sfora le 4 tazzine, non da cinque… ma da quattro e un po’.
tazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaUP+tazzinaDOWN

Un nuovo libro della serie The Royals, trasghessivo, impertinente, terribilmente trash e decisamente hot. Inutile dire che ho divorato questo libro!
Se c’è un pregio riconosciuto anche da quelli che non hanno amato questa serie è che le due autrici che si nascondono sotto lo pseudonimo di Erin Watt sanno cosa vuol dire scrivere un libro scorrevole. La storia si divora con frenesia, la curiosità si intreccia al tifo che non si può fare a meno di fare per un Reed che si è dato allo zerbinaggio pur di riconquistare una Ella reticente e sospettosa. E’ forse un libro un po’ meno frizzante rispetto al primo, ma lo impone un po’ la trama e questo non penalizza affatto il romanzo.

Avevamo lasciato una Ella infelice, tormentata e delusa che si dava alla fuga, dopo aver beccato Reed a letto con Bruke…. ma pensate seriamente che possa scappare da casa Royal e non essere riacciuffata? I soldi non sono acqua, ma per averne accesso bisogna coinvolgere Callum e dargli qualche spiegazione. Reed avrà il completo supporto dei fratelli in questo, primo fra tutti Easton che si dimostrerà davvero affezionato ad Ella, pronto a comprirla e a far sentire Reed ancora più una merdina di quello che già si sente.
La fatidica sera con cui si è concluso il primo libro, e che ha fatto contorcere le budella nell’aspettativa per l’uscita di questo romanzo, altro non è che una serie di equivoci davvero ben studiati dall’astuta Bruke, che non vuole davvero saperne di togliere le sue unghie laccate dai Royal. Però perchè Reed non si è mosso? Perchè non si è giustificato sul momento? Perchè non ha rincorso Ella se davvero ci tiene a lei?
La verità è che per la prima volta in quel momento è rimasto paralizzato da ciò che poteva pensare Ella del vero se stesso, e lo scopriamo direttamente dalle sue parole perchè alla voce narrante di lei, in questo libro si aggiungerà quella di Reed e si divideranno lo schettro fino alla fine del romanzo. La verità è che il nostro principe non è senza macchia. Ha fatto cose di cui non va fiero. Non ora, prima di conoscere Ella, ciò non toglie però che queste lo rendano una persona peggiore agli occhi della nostra protagonista che, anche dopo le sue spiegazioni, non gli crederà proprio del tutto.

L’hai detto tu stessa… ti vedo. Vedo la tua sofferenza, la tua solitudine e il tuo orgoglio, che ti impedisce di contare su chiunque. Vedo il tuo cuore e il fatto che tu voglia salvare il mondo intero, compreso uno stronzo come me.”

L’editore avrebbe dovuto mantenere il titolo originale, “Broken Prince”. Questo è proprio il libro dove la vera essenza di Reed viene fuori, dove si vedono le crepe del principe perfetto e sicuro di sè che tutti sono abituati a vedere a scuola. E’ un Reed più vulnerabile, ma per questo più adorabile che mai. E’ pronto a tutto pur di riconquistare la fiducia di Ella e il suo cuore, ma sa che non sarà semplice. Lui non è perfetto, però lei questo lo aveva già capito e forse sarà l’unica in grado di accettarlo per quello che è. E’ determinato a riaverla, non importa cosa sarà costretto a fare.

Posso fare due cose: lasciarti stare o combattere per te. Indovina cosa farò.”

Per forza di cose il ritmo del libro è meno brioso rispetto al precedente, un po’ più cupo se vogliamo, ma le pagine si divorano senza neanche accorgersene. Si infittiscono gli intrighi, aumentano i dubbi e molte delle supposizioni che avevo fatto vanno in fumo. Niente è come sembra, ma se da un lato alcune figure risulteranno ancora più meschine di quello che credevo, i fratelli Royal prenderanno parecchi punti e la mia curiosità sui gemelli ormai ha raggiunto livelli epici, spero tanto in un libro anche su di loro *-*

Se pensavate di esservi rosicati le unghie a sufficienza dopo il finale disastroso di Paper Princess, avete sbagliato. Il cliffhanger purtroppo non ci risparmia neanche in questo libro (perchè le autrici ci vogliono così male? T_T), evidentemente non ci è dato finirne uno col sorriso sulle labbra, se non l’ultimo! Almeno però questa volta non è di nuovo sulla divisione della coppia, altrimenti i miei vicini avrebbero visto un proettile uscire dalla finestra!
Non regalo a questa serie il massimo della mia votazione perchè preferisco libri un po’ più profondi e meno veloci nell’evolversi dei sentimenti, ma è un bel new adult e mi è davvero piaciuto molto, ogni volta il mega trash dei fratelli non può fare a meno che strapparmi una risata xD

Tra sfarzo, lacrime e tanto trash la storia di Ella e Reed conquista, non vedo l’ora di leggere l’ultimo libro che arriverà nelle librerie a settembre!

serie The Royal

  1. Paper Princess (Paper Princess) _Ella + Reed
  2. Broken Prince (Broken Prince) _Ella + Reed
  3. Twisted Palace _Ella + Reed

Di prossima pubblicazione

  • Fallen Heir _Easton Royal
  • Tarnished Crown _Gideon + Savannah

TeamChallenge di “Paper Princess”: 5 motivi per amarli #TeamTwins

Buongiorno cucchiaini ^_^ sapete quanto amiamo organizzare dei giochi, per cui non potevamo certo esimerci dal partecipare alla TeamChallenge dedicata a un divertentissimo scontro a più tappe tra i fratelli Royal di Erin Watt!

Eh, lo so, scegliere è davvero dura quando si tratta dei Royal, le autrici non si sono certo risparmiate i dettagli. Dovevamo schierarci, ma non ci piace essere banali per cui abbiamo scartato a priori Reed. Abbiamo invece guardato con occhi languidi Easton, però infine ci siamo dette “perchè accontentarci di un solo Royal quando ne possiamo avere due in un colpo solo?” xD Per cui eccoci a gareggiare per far vincere il TeamTwins, e poi scusate…. con sti due come nostri testimonial come si può rimanere indifferenti verso i gemelli Royal? *-*
Ammettetelo che ci state facendo un pensierino!

Sostenete anche voi il TeamTwins su Paper Princess Italia 😉 sono qui per darvi 5 validi motivi per cui scegliere di votare proprio loro:


Vi abbiamo convinto? Speriamo di  si :3 Aiutateci a far vincere un Team dato per spacciato in partenza, il potenziale dei gemelli è tutto da scoprire! Votate TeamTwins con la faccina stupita su Paper Princess Italia!

Questo divertente giochino proseguirà in altri 6 scontri e avrete modo di conoscere sempre meglio i personaggi della serie iniziata con “Paper Princess” (trovate la mia recensione al libro QUI) e presto in libreria con “Paper Prince” 😉
Votate il TeamTwins dalle 19 di questa sera e preparatevi allo scontro del 27 giugno sul blog Le recensioni delle libraia con le stretegie per conquistarli. Stay tuned!

Review Party: recensione di “Paper Princess” di Erin Watt

Review Party: recensione di “Paper Princess” di Erin Watt

Ed è finalmente giunta anche la nostra tappa del Review Party dedicato a “Paper Princesss” 🙂 scalpitavo dalla voglia di parlarvi di questo libro dall’altissimo rating su Amazon e Goodreads. Devo ammettere di averlo letteralmente divorato, se avete visto una al mare che grondava sull’asciugamano invece di fare il bagno pur di finire il suo libro ero io!
Trama calzante, con picchi di nervoso e scoppi di risate non-sense… non rientrerà tra i miei libri preferiti, ma voglio il seguito! Fosse solo per vedere se le mie congetture sono esatte 😉 meno male che non dovrò aspettare molto visto che “Broken Prince” uscirà tra una quindicina di giorni.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / new adult 01 - compulsivamente lettrice - 10 biscotto new adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

Paper Princess

Erin Watt
Edito da Sperling & Kupfer (30 maggio 2017)
Pagine 352
€ 8,99 ebook – € 9,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto cartaceo
link diretto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Da strip club e stazioni di servizio a palazzi sulla costa del sud e scuole di preparazione, una ragazza cerca di rimanere fedele a se stessa.
Questi Royals la rovineranno…

Ella Harper è una sopravvissuta, un’ottimista pragmatica. Ha passato tutta la sua vita a spostarsi di città in città con una madre volubile, lottando per sbarcare il lunario con la speranza che un giorno sarebbe riuscita a tirarsene fuori.
Dopo la morte di sua madre, Ella rimane veramente sola. Fino a quando appare Callum Royal, strappa Ella dalla povertà e la trascina nel suo elegante palazzo tra i suoi cinque figli che non nascondono il suo odio per lei. I Royal sono uno più magnetico dell’altro, ma nessuno è così accattivante come Reed Royal, il ragazzo che più di tutti è determinato a rimandarla nei bassifondi da cui proviene.

Ricchezza. Eccesso. Inganno.
Reed non la vuole. Lei non appartiene ai Royals.
E potrebbe avere ragione.

RECENSIONE DI YOKO:
Una lettura che decisamente sfora le 4 tazzine, non da cinque… ma da quattro e un po’.
tazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaUP+tazzinaDOWN

Nonostante i mille giudizi positivi che ho trovato online ho iniziato a leggere “Paper Princess” senza particolari aspettative. E’ già capitato che i pareri americani si discostino di parecchio dai miei per cui ci vado con i piedi di piombo (tazzina avvisata, mezza….). Ammettiamolo, è una trashata pazzesca, con parecchi clichè, ma mi ha tenuta incollata alle sue pagine e l’ho divorato in pochissimi giorni, e questo lo trovo un grandissimo lato positivo che mi fa regalare molti punti a questo libro dall’intreccio trasgressivo, dove l’eccesso non è mai troppo e gli stereotipi abbondano dietro l’angolo.

Ho letto che ci sono state parecchie critiche sulla definizione di genere per questo romanzo. Sapevo fosse un new adult da quanto già letto ma se guardiamo la copertina italiana in effetti è facile cadere in inganno. Io per prima a una iniziale occhiata lo definirei un titolo young adult, fosse solo per i visi dei due ragazzi in copertina. Immagino il possibile schock che ha colto chi l’ha iniziato a leggere con questa prima impressione ben radicata nella mente, tra puttanieri di primordine, spregio dei soldi, sesso, droga e alcol. Non è uno YA, ma un new adult dai toni a volte anche un po’ troppo eccesivi, dove trovare un lato costruttivo è difficile, ma prende perchè ritrae purtroppo un’ambiente che non si fa troppa fatica a credere reale, con protagonisti altamente stronzi (si, quelli si odiano ma inevitabilmente piacciono) e con una protagonista un po’ spersa, ma pronta a mostrare i denti, che si ritrova catapultata in un mondo decisamente sopra le righe.

Ella Harper è una diciasettenne armata della grande caparbietà di non cedere alle difficoltà della vita in cui non si fatica a immedesimarsi. Si inventa spogliarellista in uno stripclub e usa la firma della madre morta da poco per iscriversi a scuola. E’ abituata a cavarsela da sola e se il mondo le ha chiuso la porta in faccia lei è determinata a fare altrettanto. Certo non si sarebbe mai aspettata l’aiuto di un milionario come Callum Royal, che la accoglie in casa come il figlior prodigo, offrendole denaro pur di convincerla che vivere in casa sua è il male minore per la figlia dispersa e ritrovata del suo migliore amico. Potrebbe andarle peggio, la casa è praticamente una reggia e Callum già sembra adorarla…se non fosse per i suoi 5 figli! Un team di figaccioni che la guarda con sospetto, reticenza e puzza sotto il naso. Piacergli sembra impossibile, ma non è detto che Ella voglia piacere proprio a tutti i costi!

In casa Royal e poi a scuola parte una vera e propria guerra, a suon di frecciatine e scherzi pesanti (mi ha ricordato un po’ gli F4 di Hanayori Dango). I ragazzi pensano che lei sia la nuova amichetta del padre sotto mentite spoglie e non mancano situazioni al limite dell’assurdità. Sembra che il chiodo fisso di tutti sia il sesso, e lo usano come strumento di frenesia e sentenza. Una volta però che si è entrati nell’ottica che questa sarà una lettura terribilmente trash e non bisogna aspettarsi altro, si inizia a godere della lettura. Oddio, c’è un punto su uno yacht che ho riso fino alle lacrime, assurdo, vi giuro, ma da un lato ci stava nel clima di eccessi che vige qui dentro.

Reed capeggia i fratelli come un principe armato di scettro, dall’alto delle sua magnificienza elargisce punizioni ma non riesce del tutto a nascondere il cuore sensibile che si intravede sotto quella stretta armatura dorata. Vorrebbe calpestare Ella, ma piano piano il dubbio che lei non sia davvero come la immagina si insinua nel suo cervello come un tarlo. Lei è una tosta, che dimostra di sapergli tenere testa e suo malgrado Reed si ritrova a provare rispetto, e poi qualcos’altro! Sfarzi, frenesie e dannazioni accompagnano questa roccambolesca coppia, attorniato da dei fratelli che non vengono lasciati troppo -fortunatamente- in secondo piano. Ho adorato Easton (anche più di Reed, è il mio preferito!), i gemelli interscambiabili sono un duo formidabile e Gideon è avvolto in quell’alone di mistero che mi incuriosisce tantissimo.

“Paper Princess” è il primo libro della serie The Royals, ma solo i primi 3 libri avranno come protagonista Reed Royal e Ella Harper, e ringrazio per questo perchè la fine è davvero pessima, ho letto che quella del secondo segue la scia di questa… sopportarne tre così non ce l’avrei davvero fatta! Voglio il seguito!

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Non mi piace fare spoiler, ma facendo riferimenti alla fine del romanzo la dicitura andava messa. Quelle che però vorrei argomentare sono le mie congetture sul prossimo libro e sarei curiosa di vedere se qualcuno la pensa come me!
Ok, Reed si è comportato molte volte da stronzo, ma sul finale si iniziava a intravedere il suo lato tenero, si iniziava a fidare. Con questo non voglio dire che avrebbe rinunciato a tutto per lei etc ma il fatto che sia andato con Broke bah non lo credo possibile… a meno che non sia stato ricattato. Credo che Broke nell’uscire da camera di Ella abbia recuperato qualcosa messo in precedenza, magari una telecamera che ritrae il loro rapporto quando è stata drogata con cui potrebbe ricattarli. Che ne pensate?

serie The Royal

  1. Paper Princess (Paper Princess) _Ella + Reed
  2. Broken Prince (Broken Prince) _Ella + Reed
  3. Twisted Palace _Ella + Reed

Di prossima pubblicazione

  • Fallen Heir _Easton Royal
  • Tarnished Crown _Gideon + Savannah

Recensione a “Passenger” di Alexandra Bracken

Buon sera cuplovers!
Oggi vi parlo di “Passenger” di Alexandra Bracken, uno young adult ricco di avventura e amore, un viaggio affascinante tra presente e passato, dalla New York di oggi alla Londra del 1940 fino alla selvaggia Angkor del 1685. Siete pronti per un viaggio avventuroso alla ricerca di un misterioso strumento in grado di cambiare per sempre le sorti dell’umanità?

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yokostorico 01 - compulsivamente lettrice - 7 pasticcino storico sul blog letterario de le tazzine di yoko /young adult 01 - compulsivamente lettrice - 9 biscotto young adult sul blog letterario de le tazzine di yoko /  paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko

Passenger

(Passenger)
Alexandra Bracken
Edito da Sperling & Kupfer (28 marzo 2017)
Pagine 410
€ 18,90 cartaceo – € 9,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Cinque tazzine… meno qualche piccolissima cosina.
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaMEZZA+_stregaDELcrepuscolo

Questo romanzo mi è piaciuto veramente molto, l’ho letto tutto d’un fiato e non vedo l’ora di avere tra le mani il secondo volume. Passenger è un romanzo d’avventura, ci sono viaggi in luoghi lontani e affascinanti, animali pericolosi, intrighi e una lotta senza esclusione di colpi per mettere le mani su un antico astrolabio. Le peripezie di Etta e Nicholas non potranno fare a meno di appassionare gli amanti delle avventure di Indiana Jones e i fan della trilogia delle Gemme.

Tutto ha inizio nel 1910 in Buthan dove Nicholas è costretto ad accompagnare il suo fratellastro Julian in una lunga a infruttuosa ricerca. Nicholas detesta viaggiare ma non ha avuto altra scelta che seguire Julian finché il fratellastro precipita da un burrone. Nicholas potrebbe lasciarlo cadere e liberarsi così di quella vita ma, dopo un istante di esitazione, accorre a salvarlo, un guanto scivoloso segna la fine di Julian e lascia un segno indelebile sulla vita di Nicholas.
New York –oggi-. Etta è una promettente violinista con un rapporto a dir poco complicato con la madre. Rose è una donna fredda e misteriosa, non ama parlare del suo passato o della propria famiglia di cui Etta non sa nulla. Fin da piccola, Etta si è sempre impegnata duramente per ottenere l’approvazione della madre che ha sempre sentito distante, tra le due c’è sempre stato un muro ed è per questo che Etta è così grata di avere Alice nella sua vita. Alice è la sua adorata insegnante di violino, la donna che le ha dato tutto l’affetto che la madre non le ha mai dimostrato, la donna per cui è Etta è disposta a fare qualsiasi cosa. Poco prima di un’importante esibizione, Etta sente sua made e Alice litigare violentemente e, convinta che l’amata insegnante non la ritenga pronta per il debutto si allontana sconvolta. Ma qualcosa non va, Etta sente degli strani suoni, qualcuno spara ad Alice che muore davanti ai suoi occhi mentre una ragazza sconosciuta la trascina attraverso un passaggio.
Comincia così la mirabolante avventura di Etta che si ritrova su una nave, nel bel mezzo dell’oceano atlantico… nel 1776!

La strada di Etta s’incrocia con quella di Nicholas, due ragazzi così diversi che finiranno per innamorarsi profondamente e che dovranno lottare fianco a fianco per potersi conquistare un posto nel mondo e nel tempo. Di solito non apprezzo gli amori a prima vista ma devo ammettere che, in questo caso, mi è piaciuto. L’autrice descrive molto bene la mentalità di Nicholas, appropriata all’epoca, e che gli fa credere di non meritare Etta per via della differenza tra loro. Nicholas è figlio di una schiava e di un Ironwood, abbandonato dalla famiglia si è costruito faticosamente un posto da pirata (legale) e si odia per aver ceduto alle lusinghe dei viaggi nel tempo ed essere tornato sotto il giogo di Cyrus Ironwood. Nicholas anela a quella libertà che, per nascita, gli era stata negata, è abituato ad essere disprezzato e guardato male per il colore della sua pelle e faticherà a rendersi conto che, per Etta, figlia di un’epoca completamente diversa dalla sua, tutto questo non ha importanza. Etta riesce a vedere il valore di Nicholas, il suo coraggio, la sua bontà, la sua abilità ed è frustrata dalla distanza che il ragazzo si ostina a mantenere tra loro.
Etta si ritroverà faccia a faccia con il capofamiglia degli Ironwood, Cyrus, sua madre, Rose, ha rubato loro qualcosa, e lui è disposto a tutto per riavere il maltolto. Per salvare la vita di Rose, Etta dovrà recuperare l’oggetto che sua madre rubò e nascose tanti anni fa: l’astrolabio. L’astrolabio serve ad esaminare i passaggi in modo che il viaggiatore sappia in anticipo dove conducono i vari passaggi e in che epoca portano ma, soprattutto, avverte il viaggiatore se il passaggio non è stabile. Perché, ebbene sì, i passaggi non sono sempre stabili e se il passaggio dovesse collassare mentre lo si attraversa, lo sventurato viaggiatore potrebbe finire in un’epoca a caso o, peggio ancora, intrappolato per sempre tra i passaggi.
Etta, decisa ad anticipare il vecchio Ironwood, con in mano solo i criptici indizi lasciati da sua madre, attraversa il primo passaggio. Per sua fortuna, Nicholas la segue. Il ragazzo ha stretto un patto con il vecchio per la propria libertà ma, una volta in gioco, dovrà decidere se rispettare il patto o seguire il suo cuore.

Ho adorato Etta e Nicholas li trovo davvero dolcissimi, lui, cresciuto in un’epoca fortemente razzista non osa nemmeno credere che lei possa ricambiare i suoi sentimenti, Etta d’altro canto, cresciuta ai nostri tempi, non comprende le sue remore. Nicholas e Etta si avvicinano, come in una danza, e poi lui si allontana, riusciranno a stare insieme?
Il finale mi ha lasciato col fiato sospeso e non vedo l’ora di leggere il secondo volume per scoprire come va a finire. Il mondo dei viaggiatori e le loro regole sono ben costruite, mi è piaciuta l’idea degli strappi nella linea temporale originaria con tutto ciò che comportano e di come il tempo stesso sia visto come qualcosa di vivo che interviene per mantenere la propria integrità.
Amore, avventura e intrighi vi attendono tra le pagine di Passenger. Una lettura da non perdere!

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

E magari anche lei era un pirata dopo tutto, perché era disposta a lottare con tutte le forze per non perdere il tesoro che aveva trovato.”

Questo romanzo mi è piaciuto davvero molto l’unica piccola pecca è la forte somiglianza con la Trilogia delle Gemme, Cyrus mi ha ricordato il Conte di Saint Germain così come alcune delle problematiche che Etta e Nicholas incontrano nei loro viaggi mi hanno rammentato le disavventure di Gwen e Gideon.
Mi è piaciuta molto l’idea degli strappi e di come il tempo sia visto come qualcosa di vivo, tanto che la linea temporale, per proteggere la propria integrità, quando qualcosa negli eventi originali cambia, si ricuce.
Adoro Nicholas ed Etta, faccio sfacciatamente il tifo per loro e devo confessarvi che, quando Etta sparisce e… credevo che fosse morta, stavo per bruciare il libro. Quando si è creata una nuova linea temporale, il tempo si è richiuso su Etta e l’ha trascinata all’ultimo evento in comune prima che la linea temporale si dividesse… dove o meglio quando sarà finita? Nicholas riuscirà a ritrovarla?
Se Etta è viva, è possibile che anche Julian sia vivo, da qualche parte e in qualche tempo?
Se amate i time travel, se vi è piaciuta la trilogia delle Gemme, non perdetevi Passenger! Se lo avete già letto e vi è piaciuto, vi consiglio di provare Firebird.

La duologia Passenger

  1. Passenger (Passenger)
  2. Traveller (Wayfarer)

QUALCHE INFO SULL’AUTRICE
Alexandra Bracken è autrice bestseller n. 1 del New York Times della trilogia The Darkest Minds e della serie Passenger. Nata e cresciuta in Arizona, si è trasferita in Virginia, dove si è laureata in Letteratura Inglese e in Storia. Dopo aver lavorato a New York in una importante casa editrice, ora scrive a tempo pieno in un piccolo e grazioso appartamento perennemente traboccante di libri.

Arriva il new adult “Paper Princess” di Erin Watt

i like it sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anteprime

Buongiorno cucchiaini, a fine maggio arriverà nelle nostre librerie “Paper Princess” di Erin Watt, un libro dall’altissimo rating su goodreads e più che apprezzato oltre oceano 😉 Una lettura che non può fare a meno di incuriosirmi per questo suo successo, nonostante la trama a una prima occhiata non mi dica più di tanto, mi ricorda anzi qualcosa di già letto, in un paio di fumetti credo.

“Paper Princess” è il primo libro della serie The Royals, di cui uscirà a breve il quarto romanzo in America. Contrariamente alla moda che ultimamente vede la maggior parte delle serie new adult con libri dai protagonisti diversi -ma collegati tra loro- questa avrà per i primi 3 libri come protagonista Reed Royal e Ella Harper, diciasettenne che ha perso tutto e tutti al mondo, ma armata dalla grande caparbietà di non cedere alle difficoltà della vita. Ad aiutarla arriverà Callum Royal che le aprirà la porta di un mondo di sfarzi, frenesie e dannazioni. I suoi 5 figli non mancheranno di renderle la permanenza parecchio difficile, sopratutto il bello e imprevedibile Reed.

Le autrici, perchè di autrici al prurale si parla, hanno dichiarato di aver scritto un romanzo per un pubblico che va dai 17 anni in su, arrivando a comprendere quelli -come loro- che sono giovani dentro. Sotto le pseudonimo di Erin Watt si scandono Jen Frederick e Elle Kennedy (che forse ricorderete per la serie Off-Campus edita NewtonCompton).

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / new adult 01 - compulsivamente lettrice - 10 biscotto new adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

Paper Princess

Erin Watt
Edito da Sperling & Kupfer (30 maggio 2017)

TRAMA TRADOTTA DA ME
Da strip club e stazioni di servizio a palazzi sulla costa del sud e scuole di preparazione, una ragazza cerca di rimanere fedele a se stessa.
Questi Royals la rovineranno…

Ella Harper è una sopravvissuta, un’ottimista pragmatica. Ha passato tutta la sua vita a spostarsi di città in città con una madre volubile, lottando per sbarcare il lunario con la speranza che un giorno sarebbe riuscita a tirarsene fuori.
Dopo la morte di sua madre, Ella rimane veramente sola. Fino a quando appare Callum Royal, strappa Ella dalla povertà e la trascina nel suo elegante palazzo tra i suoi cinque figli che non nascondono il suo odio per lei. I Royal sono uno più magnetico dell’altro, ma nessuno è così accattivante come Reed Royal, il ragazzo che più di tutti è determinato a rimandarla nei bassifondi da cui proviene.

Ricchezza. Eccesso. Inganno.
Reed non la vuole. Lei non appartiene ai Royals.
E potrebbe avere ragione.

Che ne pensate di questa serie? 🙂
Speravo tenessero la cover originale, mooolto più elegante e che centrava forse anche un po’ più il genere new adult, questa la guardo e penso YA…

serie The Royal

  1. Paper Princess (Paper Princess) _Ella + Reed
  2. Broken Prince _Ella + Reed
  3. Twisted Palace _Ella + Reed
    3.5 Tarnished Crown _Gideon + Savannah
  4. Fallen Heir _Easton Royal (ancora da uscire in lingua)
  5. Cracked Kingdom
Pagina 1 di 912345...Ultima »

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Sorry:

- Instagram feed not found.

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine