Posts Tagged Lettere Animate

Nella biscottiera tre romanzi contemporanei: Come petali sulla neve – Favola di una falena – Maledettamente

nella biscottiera sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica segnalazioni

Buon pomeriggio cucchiaini!
Oggi la nostra rubrica delle segnalazioni è dedicata a tre romanzi contemporanei 😉

Vi parlerò di “Come petali sulla neve” di Antonella Iuliano, romanzo che parla di amore, disillusione, affetto, incredulità; de “Favola di una falena” di Alessio Del Debbio che vi porterà a conoscere le vicende di un gruppo di amici alle soglie dell’età adulta, una storia di amicizia, amore e continua ricerca e scoperta di sé; e di “Maledettamente” di Adriana Pitacco, romanzo attraverso cui l’autrice ha voluto denunciare alcuni abusi perpetuati da una degenerata psichiatria sui bambini.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

Come petali sulla neve

Antonella Iuliano
Edito da Genesis Publishing (10 giugno 2015)
Pagine 316
€ 3,99 ebook – € 11,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Come petali sulla neve recisi dallo stesso fiore, sospinti da un impetuoso vento in remoti luoghi, ad appassir lontani.” Il giorno in cui scrive questi versi, Philip Shannon sente di aver perso le poche certezze racimolate nella sua vita apolide. È seduto dietro una finestra con il cuore affranto e lo sguardo fisso sull’ultima neve di marzo. La sua storia è iniziata soltanto pochi mesi prima, dietro un altro vetro, freddo e umido, a migliaia di chilometri di distanza. Una pioggia insistente, quel giorno, sferzava le strade dove raramente si era avventurato nei suoi lunghi anni trascorsi all’Istituto per orfanelli S. Vincent, in Irlanda del Nord. La sua esistenza è una landa desolata dove la neve si è posata così a lungo e il freddo è tale da cristallizzare il passato, come nella fotografia che ha accidentalmente ritrovato nell’archivio dell’Istituto: l’immagine di due bambini troppo simili e la certezza che uno dei due sia proprio lui è tutto ciò che ha. Oltre il vetro e la pioggia, esiste qualcuno che è parte della famiglia che non ha mai avuto; qualcuno con il suo stesso aspetto; qualcuno a cui lui appartiene e che gli appartiene. Un viaggio a ritroso, tra molte ombre e pochissime luci, sembra destinato a concludersi in un vicolo cieco, ma la sensazione che qualcuno abbia voluto chiudere a doppia mandata ogni uscio che si affacci sulla verità è più forte. Adesso Philip è in Inghilterra, dove l’hanno condotto i pochi indizi in suo possesso; ha nuovi amici ma anche più grandi amarezze, perché nulla è andato come si augurava. Una resa può essere la migliore delle soluzioni se si tenta di scalare un muro inespugnabile di menzogne e si è costretti a farlo a mani nude, questo Philip lo sa bene il giorno in cui paragona la propria vita e quella del suo gemello ai petali di un fiore disfatto dall’impeto di una tormenta avvenuta oltre vent’anni prima e destinati forse a perdersi per sempre. Un amore malato e un nuovo inverno, porteranno le risposte.

Favola di una falena

Alessio Del Debbio
Edito da Panesi Edizioni (11 gennaio 2016)
€ 2,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Viareggio, settembre 2001. Sta per finire l’estate dopo la maturità: tempo di prendere decisioni importanti. Su questa premessa iniziano le avventure del turbolento Jonathan, della timida Francesca, della sognatrice Veronica e del rigoroso Leonardo, un viaggio nell’amicizia e nell’amore, una favola moderna di eroi coraggiosi che sopravvivono alla quotidianità aiutandosi l’un l’altro e credendo nei propri sogni. Falene in cerca di luce, destinate a non trovare mai riposo.

Tutto il resto non conta, tutto il resto si ferma alle porte della nostra amicizia.

Maledettamente

Adriana Pitacco
Edito da Lettere Animate Editore (9 settembre 2015)
Pagine 138
€ 1,25 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto ebook

TRAMA
Sandra è ormai giunta alla fine dei suoi giorni, lo sa.Il cancro la sta bramosamente sradicando dalla vita.L’unico desiderio che le rimane è quello di raccontare all’eterna compagna che la sta attendendo, la morte, il racconto di Sergio, l’unico uomo che riuscì ad amare, in grado di farle raggiungere le piramidi dell’esistenza. Comprendendo la sua rapida fine si trasforma in un’abile narratrice pronta a cimentarsi nell’arte del racconto, mentre la morte in trepida attesa l’ ascolta.L’affresco della memoria prende forma dal momento in cui Sergio, brillante psichiatra in carriera,decide di lasciare l’Italia per accettare un incarico nell’ospedale psichiatrico di Losanna.Sergio intuisce sin da subito che da quel momento avrebbe dovuto scontrarsi con una rigida e degenerata impostazione della psichiatria, secondo la quale il compito prioritario del medico consiste nel contenere e annullare il paziente, nell’abolire qualsiasi suo desiderio. Folgorato dall’urlo lacerante di uomini e donne, Sergio percepisce il crescendo del loro dolore mentre la loro lontana quotidianità sta sprofondando in una voragine senza respiro.

Qualcuno di questi vi può interessare? 😉

Recensione a “Dov’è Alice?” Il romanzo in palio con il fan del mese

Buona sera cuplovers!
Oggi vi parlo del romanzo in palio con la nostra iniziativa volta a premiare il fan più attivo del mese (più info qui) ovvero Dov’è Alice? Di Stefania Siano.
Una favola dolcissima, un mondo di fiaba e un lungo viaggio alla ricerca di Alice vi attendono tra queste pagine.

nel piattino abbiamo: contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / fantasy classico/favola 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko / young adult 01 - compulsivamente lettrice - 9 biscotto young adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

Dov’è Alice? 

Stefania Siano
Edito da Lettere Animate (07 aprile 2015)
Pagine 123
€ 10,00 cartaceo – € 1,49 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Arianna vive a Città dei Sogni e adora sua sorella Alice, una bambola di porcellana capace di parlare e pensare come un essere umano che suo padre ha costruito per lei quando era ancora una bambina. Un giorno Alice scompare misteriosamente, suo padre non le dà alcuna spiegazione e non sembra interessato a cercare la sua sorellina, ma Arianna non si dà per vinta: assieme ai suoi amici Lea e Leo e al suo pupazzo di infanzia il Signor Bianconiglio, decide di partire alla ricerca di Alice; per farlo dovrà attraversare il caos di Paese Sogni d’Oro, il grigiore di Periferia Dormiveglia, la Discarica dei Ricordi e il Distretto Risveglio. Arianna dovrà capire da sola qual è la strada giusta da seguire: dare retta al Dottor Z, un individuo mascherato, vestito da prestigiatore che cammina sui trampoli e che sembra sapere tutto di lei o fidarsi dei consigli del Signor Bianconiglio? Arianna non lo sa, ma l’unica cosa che può salvarla è trovare una risposta alla domanda: “dov’è Alice?”

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO
Una bella lettura, quattro tazzine tonde tonde
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaDOWN

Dov’è Alice? è una dolce favola che vi porterà in un mondo dai colori pastello pieno di creature stupefacenti, mi ha ricordato tanto i libri che leggevo da ragazzina, un bellissimo tuffo nei ricordi, che mi ha fatto provare anche un pizzico di nostalgia.

Arianna è una bambina solitaria, non riesce a legare con gli altri bambini e preferisce giocare da sola così, un bel giorno, suo padre decide di costruirle una sorella. Nasce così la bambola Alice prima di una fortunata serie di bambole acquistate dai genitori come compagni di gioco per i figli.
Tutto sembra andare per il meglio fino a quando l’Alice di Arianna scompare e i genitori non sembrano interessati a cercarla. Da allora la madre se né andata ed il padre evita sempre accuratamente l’argomento “Alice” come se la bambina non fosse mai esistita. Aiutata dagli amici Leo e Lea, Arianna dovrà intraprendere un viaggio alla ricerca di Alice. Riuscirà a ritrovare la sorellina scomparsa?
Il mondo in cui si muovono i protagonisti è davvero fantasioso e originale, dal sole che si rivela essere un grande salvadanaio, ai mezzi di trasporto: la tartaruga gigante che fa da tartabus e le lepri che fungono da leprobus. Un mondo magico in cui il lettore si immerge con vero piacere.

Leggendo tra le righe ho colto una velata critica ai tempi moderni dove, invece che aiutare il figlio a stringere amicizia con altri bambini, si preferisce regalargli una bambola o un videogame. Alice è nata per fare compagnia ad Arianna e, dopo il successo di Alice, il padre di Arianna ha cominciato a produrre in serie queste bambole: le “Alici”. La ditta funziona così bene che, in città, quasi tutti hanno un’Alice perché i genitori preferiscono comprare una costosa bambola invece di aiutare il figlio/a a trovare degli amici. Un comportamento che ho trovato tristemente realistico.
Per fortuna, ad aiutare Arianna nella sua ricerca arriverà il Signor Bianconoglio, il suo vecchio peluche, inviato dal misterioso Dottor A per aiutarla. Per scoprire cosa sta succedendo, la ragazzina dovrà recuperare i suoi ricordi gelosamente custoditi in un diario che giace abbandonato alla Discarica dei Ricordi.
Arianna spera di trovare risposta alle sue domande e capire perché, tutte le volta che prova a chiedere notizie di Alice al padre, succede qualcosa di strano e sembra quasi che il tempo si fermi. Perché i suoi genitori litigavano? Perché non cercano Alice?

Durante la lettura del libro mi ero fatta un’idea su dove fosse finita Alice e cosa le fosse accaduto ma… si è rivelata completamente sbagliata! L’autrice è riuscita a ingannarmi e a stupirmi.
Una bella lettura, dolce e originale che vi trasporterà in un mondo di sogno tra ruote panoramiche fatte di bolle di sapone e zucchero da pagare con le risate. Mi piacerebbe molto vederne una versione illustrata proprio come i libri di fiabe di una volta.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Nel mondo incantato di Arianna se ci credi veramente le cose succedono eppure questo non basterà a proteggere la ragazzina dalla triste verità.
A Distretto Risveglio, Arianna finalmente recupera la memoria e si rammenta dell’incidente, della madre lontana, a Parigi, assieme ad Alice e del ladro che l’ha spinta contro un palo, la caduta, la botta in testa e poi… Città dei Sogni.
Arianna è in coma e il suo inconscio, per proteggerla, ha creato Città dei Sogni, il mondo magico e meraviglioso dove la ragazzina sogna di vivere.
La scelta spetta ad Arianna: svegliarsi oppure rimanere in quel mondo di sogno a giocare con il dottor A, con Leo e Lea anche se non è reale.

Mi è piaciuto scoprire come, tutte le persone incontrate in sogno, bene o male fossero persone o animali realmente conosciuti da Arianna e che la ragazzina ha trasportato con sé nei sogni.
Una dolce favola che consiglio a tutti quelli che cercano una lettura piacevole, dolce e colorata.

La vita non è perfetta e sta a noi renderla magica.”

Se l’avete già letto e apprezzato vi consiglio Mary Mapple e la Spezieria della Morte.

QUALCHE INFO SULL’AUTORE
Stefania Siano nasce a Salerno il 18 ottobre del 1989.
Fin da piccola vive in un mondo tutto suo colmo di fantasia, ma solo a quindici anni decide di portare i personaggi e le sue storie surreali su carta. Nel 2011 vince il suo primo concorso letterario con il racconto il Dott. A-Z, pubblicato in un’antologia fantasy edito dalla Limana Umanita.
Da amante della lettura nel 2013 apre un blog letterario “Cricche Mentali di un’aspirante scrittrice”, collaborando con varie case editrici. Nel 2015 pubblica, con Lettere Animate Editore, l’opera di esordio “Dov’è Alice?” e nel 2017 autopubblica il primo racconto della serie fantasy orientale “Aki il Bakeneko”. Le illustrazioni e le copertine degli ultimi due lavori sono realizzate dall’artista Paola Siano.

Anteprima di “Cronache della Stirpe Nascosta” di Isabella Vinci

i like it sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anteprime

Buongiorno booklovers ^__^
oggi vi presento in anteprima un libro a cui sono sicura che a prima vista dareste un’attribuzione di genere completamente diversa da quella che ha.
Guardate la cover e non ditemi che non vi fa pensare a un romanzo giallo. Cavolo… credo che ci avrei scommesso un caffè… e lo avrei clamorosamente perso!

“Cronache della Stirpe Nascosta” di Isabella Vinci potrà pure avere delle sfumature mistery, ma è sopratutto un paranormal e credo di non allontanarmi più di tanto se lo definissi un paranormal romance. In un mix di creature, tre storie d’amore si intrecciano per arrivare (si spera) a sconfiggere l’antico nemico.
La Stirpe Nascosta vaga tra gli umani sotto mentite spoglie. Chi tra loro ha tradito i propri fratelli e chi invece li ha salvati?Cronache della Stirpe Nascosta le tazzine di yoko

nel piattino abbiamo:
paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

Cronache della Stirpe Nascosta

Isabella Vinci
edito da Lettere Animate (nei prossimi giorni)
Pagine 237

TRAMA DELL’EDITORE
Risvegliato dopo mille anni di prigionia Levythan, padre di tutti i mostri, si ritrova in un corpo umano, ma ancora in possesso dei suoi poteri. I suoi figli sono stati quasi tutti sterminati da suo fratello e nemico, Behemot. Lyse, unica detentrice del Potere Divino, lo libera nella speranza di ricevere il suo aiuto. Quello che non si aspetta è la potente attrazione che si scatena tra loro e che cercano di contrastare, impegnati a nascondere le ultime creature magiche tra gli uomini e a tentare di sconfiggere l’antico nemico.

Nathan, ex agente CIA, non immagina neppure che Fenny, la cantante che lo ha risvegliato dal torpore dell’apatia, sia in realtà la Fenice. Trascinato dagli eventi, si troverà a proteggere Fenny e la sua strana famiglia da una sezione segreta legata a un antico culto, che sperimenta sugli esseri umani, nel vano tentativo di ottenere poteri soprannaturali. Non sarà un’impresa facile tenerli al sicuro, ma ancora più difficile sarà resistere alla tentazione di pendersi in lei e dimenticare ogni altra cosa.

L’odio di Nico per gli umani è immenso. L’Unicorno, padrone dei sogni e delle loro magie, ha passato anni a cercare colei che l’ha salvato dall’oblio, la dolce Tsukiko, una Veggente. Prigioniera dell’antico culto, Nico si precipita a salvarla, venendo a sua volta catturato. Solo di un umano si fida abbastanza per chiedere aiuto e salvare così Tsukiko. Ma stabilire un legame mentale con Nathan metterà alla prova la pazienza e la capacità di sopportazione di entrambi. Il viaggio tra dimensione onirica e realtà sarà molto più pericoloso e difficile di quanto Nico avesse mai sospettato.

Un mix che sembra interessante, che ne dite… ce lo facciamo un pensierino? 😉

Nella biscottiera tre romanzi fantasy: Scritto nel sangue – Il Mondo Oscuro – I Cento Blasoni

nella biscottiera sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica segnalazioni

Buon giorno cuplovers!
Oggi la nostra rubrica delle segnalazioni è dedicata ai romanzi fantasy 😉

Uno di questi è una mia futura (molto futura) lettura: “Scritto nel sangue” di Andrea Alfonso, un fantasy dai tocchi polizieschi dove intrighi e complotti mi attendono; poi c’è “Il Mondo Oscuro” di Sonia Vela, un romanzo che gioca sulle dimensioni parallele e conflitti tra bene e male; e infine “I Cento Blasoni” di Carlo Vicenzi, dove il protagonista è determinato a diventare un cavaliere di ventura di una fratellanza che si rivelerà non esattamente come sembra.

nel piattino abbiamo: fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko /  giallo 01 - compulsivamente lettrice - 4 cupcake gialli sul blog letterario de le tazzine di yoko

Scritto nel sangueScritto nel sangue-le tazzine di yoko 

Andrea Alfonso
Selfpublished (04 maggio 2015)
Pagine 297
€ 9,99 cartaceo – € 2,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Regni di Alek: Gholan, la città con la luna nello stemma, è insanguinata da una serie di efferati delitti, compiuti da un misterioso individuo soprannominato “Il Massacratore”.
Qui opera Dog che, servendosi dei suoi poteri ematici, compie numerosi furti su commissione con abilità e professionalità tipica di chi è avvezzo al mestiere.
Il Capitano-Commissario Vorat, su disposizione reale, giunge in città per fermare questa scia di sangue oramai fuori controllo; la sua missione è una sola: catturare l’assassino, costi quel che costi.
Durante uno dei suoi ultimi lavori, la strada del ladro s’incrocia con una delle vittime del Massacratore: per lui ora si tratterà di scappare da Vorat, dimostrare la sua estraneità agli omicidi e, contemporaneamente, scoprire chi e perché ha tentato di incastrarlo.
In un mondo dove i continenti ruotano attorno a un gigante-sco gorgo marino, il Maelstrom, si consumano le vicende di due personaggi, destinati a incrociare le proprie strade, per fronteggiare un turbine di sangue e morte.
Chi è davvero il Massacratore? Cosa c’è dietro quella sua così inumana maschera?

Ecco un breve estratto:

La prima cosa che lo colpì, ancor prima di riuscire a intravedere qualcosa nell’oscurità, fu l’odore dolciastro e nauseabondo del sangue, che gli provocò un conato involontario. Sembrava di aver appena varcato la soglia del mattatoio di un porcaio. La puzza di sangue si mischiava a quella degli intestini, liberati dalla morte e attaccava le narici del Commissario che, infastidito da quell’odore così penetrante, dovette sforzarsi di respirare con la bocca.”

Il Mondo Oscuro-le tazzine di yokonel piattino abbiamo: fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko

Il Mondo Oscuro

Sonia Vela
Edito da Lettere Animate (24 agosto 2015)
Pagine 127
€ 1,99 ebook – cartaceo disponibile prossimamente
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
“Mostrami il tuo mondo.”, gli disse,
guardandolo fisso negli occhi. Ora riusciva a sostenere il suo sguardo. Quel
sogno l’aveva resa più determinata, più forte. Non doveva corrompersi, doveva
prendere le distanze da Jonathan altrimenti si sarebbe smarrita.
Il Male serpeggia tra i membri della congrega. Due occhi inquietanti spiano Sara dal mondo oscuro. Tre amiche per la pelle lotteranno per sconfiggere il circolo. Un sogno, una realtà indefinita, una dimensione parallela e loro, le streghe, che con i poteri della natura sfideranno Jonathan e i suoi alleati.
Sara è confusa, il suo cuore è in tumulto e il suo amore è conteso. Davanti a lei una scelta che potrebbe cambiare la sua vita per sempre..

Ecco un breve estratto:

Aveva scelto il mondo oscuro.
Ammaliata dalle parole della strega, aveva creduto che quel nuovo mondo potesse rappresentare un’oasi di speranza nella quale tutti i sogni diventano realtà, nella quale sua nonna non sarebbe stata definita una povera pazza, nella quale tutti hanno un dono e possono liberamente decidere come sfruttarlo.
Poteva diventare anche lei una strega? Era questo che si chiedeva mentre attraversava lo spazio di mezzo, quella dimensione tra i due mondi dove tutto è indeterminato, niente ha colore, forma, significato. Proprio come essere nel nulla, come il buio materializzato, naufragava nello vuoto senza cadere.
Dopo qualche istante giunse dall’altra parte, senza sapere se avrebbe potuto mai tornare indietro.

I Cento Blasoni cover-le tazzine di yokonel piattino abbiamo: fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko

I Cento Blasoni

Carlo Vicenzi
Edito da Delos Books (25 novembre 2014)
Pagine 357
€ 3,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
La strada per raggiungere i propri sogni è lunga e pericolosa, ma Syrik è determinato a diventare un guerriero, un cavaliere di ventura il cui stemma vada ad aggiungersi a quelli della fratellanza dei Cento Blasoni. Syrik ha ascoltato per anni le storie di guerra di suo padre, che gli parlavano di questo gruppo di eroi. Ma la realtà, fin troppo spesso, è ben diversa dalla fantasia: i grandi guerrieri sono differenti da come vengono dipinti nelle storie, e nel cuore della loro fortezza celano qualcosa, nascosto da una porta senza serrature.
Inutile dire che mi ispira moltissimo. Cosa ci sarà nascosto nella fortezza?

Qualcuno di questi vi può interessare?

Segnalazione a “Il Fioraio di Monteriggioni” di Cristina Katia Panepinto

i like it sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anteprime

Buona sera cuplovers!
Oggi vi parlo di un romanzo giallo, tanto per cambiare genere: “Il Fioraio di Monteriggioni” di Cristina Katia Panepinto.

La psicoterapeuta Violetta Salmoiraghi certo non si aspetta che, quando, dopo mesi di silenzio, suo marito si fa finalmente sentire, lo faccia per coinvolgerla nelle indagini sull’omicidio di una giovane modella.

nel piattino abbiamo: giallo 01 - compulsivamente lettrice - 4 cupcake gialli sul blog letterario de le tazzine di yoko

Il fioraio di MonteriggioniIl fioraio di Monteriggioni cover-le tazzine di yoko 

Cristina Katia Panepinto
Edito da Lettere Animate (03 giugno 2015)
Pagine 185
€ 1,99 ebook – € 15,00 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
In una Firenze scaldata dai primi tepori della primavera, la psicoterapeuta Violetta Salmoiraghi riceve una telefonata inattesa. Dopo mesi di silenzio suo marito, il PM Amedeo Cantini, la chiama per informarla del ritrovamento di una giovane modella, abbandonata senza vita in un cassonetto nei pressi del Parco delle Cascine. Per Amedeo le indagini si prospettano particolarmente difficili, perché la vittima è Fiona Aldori, figlia di Emma, suo sofferto e mai dimenticato amore, morta suicida vent’anni prima.
Sebbene Violetta non voglia avere nulla a che fare con la famiglia Aldori, a cui imputa buona parte del fallimento del proprio matrimonio, alla fine acconsente di aiutare Amedeo e si reca a far visita al nonno di Fiona, Saverio Aldori, un prestigioso produttore di vini della Valdelsa, per offrirgli un sostegno psicologico nell’elaborazione di questo secondo tragico lutto.
Da quel momento Violetta si trova coinvolta suo malgrado nei molti misteri che avvolgono il delitto. Insieme al marito comincerà a investigare sugli ultimi mesi di vita della ragazza, addentrandosi in un gioco di specchi fatto di tradimenti, intrighi e bugie, fino alla scoperta di un raccapricciante segreto, dietro cui si nasconde l’ombra omicida del Fioraio di Monteriggioni.
Il romanzo racconta un tema difficile, in cui la componente emotiva e sentimentale gioca un ruolo importante. E’ infatti l’amore, o quello che spesso si reputa tale, a trascinare nel baratro le vite dei protagonisti e alla fine sarà questo sentimento a offrire l’unica via di riscatto.

QUALCHE INFO SULL’AUTRICE
Nata a Milano, si è laureata in Lettere Moderne con tesi in Storia del Teatro. A 24 anni si è trasferita a Berlino, dove ha insegnato italiano per stranieri. Ha poi continuato l’esperienza dell’insegnamento a Firenze e attualmente vive a Lecce.
In questa bella città ha cominciato a dedicarsi alla scrittura e il suo primo romanzo “Il Fioraio di Monteriggioni” è nato un po’ per gioco, forse dettato dal desiderio di far rivivere sulla carta la suggestiva atmosfera fiorentina.
Ama viaggiare, ascolta tantissima musica e porta con sè sempre qualcosa da leggere, con una predilezione per tutto ciò che abbia anche solo qualche venatura di giallo. Adora il mare e ringrazia la vita per averla portata ad abitare in luoghi tanto differenti, così da imparare a confrontarsi con altre culture.

Pagina 1 di 212

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine