Recensione a “L’Ombra della Cometa” di Giulia Anna Gallo

giulia anna gallo-le-tazzine-di-yoko

Buongiorno cuplovers 🙂 vi succede mai di essere attratti da un libro a prima vista, solo guardando la copertina? Non è una cosa che mi capita spesso, di solito è la trama che comanda le mie scelte, ma con “L’Ombra della Cometa” di Giulia Anna Gallo è andata così. Conoscevo già l’autrice e forse questo ha influito, oppure sarà stato perché la cover stessa vira sui miei colori preferiti e tutto sembrava urlare paranormal, fantasy, licantropi. Fatto sta che l’ho acquistato e non ne sono rimasta delusa 🙂

ombra della cometa - le tazzine di yokonel piattino abbiamo: paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

L’Ombra della Cometa

Arest Saga Vol. 1
Giulia Anna Gallo
Edito da Dunwich Edizioni (15 novembre 2015)
Pagine 154
€ 2,99 ebook – € 11,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Una terribile disgrazia ha colpito il branco mutaforma del quale fanno parte i fratelli Villa, costringendo i giovani lupi a dare la caccia al responsabile delle sciagure che continuano ad abbattersi sulla loro famiglia. Loris è sempre stato un ragazzo esuberante e dalla battuta pronta, ma la grave perdita subita fa vacillare le sue certezze. Mentre i problemi e le preoccupazioni lo tormentano, il destino decide di fargli incontrare la sua arest: compagna per la vita alla quale potrebbe decidere di legarsi indissolubilmente. Tra pericoli e insidie, proprio l’anima gemella di Loris potrebbe essere la chiave per svelare l’identità di un nemico che resta celato nell’ombra. Ma sarà più importante la vendetta o seguire il cuore?

RECENSIONE DI YOKO:
Una bella lettura, quattro tazzine tonde tonde.
tazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaDOWN

“L’Ombra della Cometa” è il primo libro di una serie che ha come protagonisti dei mutaforma, non solo licantropi quindi, ma anche orsi mannari, volpi e chi più ne ha ne metta. Un urban fantasy dagli elementi particolarmente interessanti, vi ho trovato un buon intreccio e la bella scrittura dell’autrice che ricordavo.

In una realtà dove le autorità sono al corrente dell’esistenza di mutaforma il branco dei Cometa è stato praticamente sterminato. Se non fosse stato per l’animo ribelle di Gaia, anche lei e i suoi fratelli sarebbero morti nella carneficina che ha coinvolto tutti i loro parenti.
Chi è stato? Perchè? Sono queste le domande che non smettono di porsi i tre ragazzi, mentre il dolore della perdita li travolge. Solo il forte sentimento di vendetta li spinge ad andare avanti. Vogliono giustizia per i loro morti, ma allo stesso tempo sanno di essere in una posizione precaria davanti agli altri branchi che li vorrebbero tra le loro fila per impossessarsi del loro territorio.
Tra scelte obbligate e difficili, creature strane e magie, Diego, Loris e Gaia non demorderanno e porteranno avanti la ricerca del colpevole, in un modo o nell’altro. A fargli compagnia in questo loro percorso ci sarà un componente inaspettato. Durante un’accesa riunione con gli altri mutaforma Loris troverà inavvertitamente la sua Arest tra il banco delle volpi, la compagna che il suo intero essere riconosce come sua. L’istito li spinge a conoscersi, a stare insieme, a condividere gioie e dolori. La caratterizzazione di questa sorta di imprinting non è assolutamente banale, è davvero ben studiata e incuriosisce, quello che la natura sceglie per te tiene davvero considerazione dei tuoi sentimenti? La domanda è contorta, ma assolutamente plausibile, anche se è evidente che non si debba neanche prendere in considerazione per Loris e Fiamma, che insieme fanno solo scintille!

La caratterizzazione dei personaggi è punto di forza in questo libro. Non si può non provare tenerezza per Loris, determinato a dare man forte alla propria famiglia ma anche a concedere spazio a Fiamma, si lascia travolgere dai sentimenti e crede nell’istinto più di ogni altra cosa. Per contro Fiamma è una volpe ed è assolutamente razionale, pondera tutto e si ritrova in mezzo a tre ragazzi dal modo di pensare decisamente diverso dal suo, ma è pronta a concedere più del razionale dubbio per ciò che sta iniziando a provare per Loris. A incuriosirmi più di tutti è stato Diego, cupo, incattivito e rissoso, ho apprezzato tantissimo la sidestory finale su di lui che me lo ha fatto comprendere un po’ meglio. E infine l’irriverente Gaia, una lupa davvero fuori dagli schemi, che ha messo pepe in ogni vicenda. Quello che forse è mancato a questo libro è un ritmo più incanzante. La trama incuriosisce, ma c’è troppa fretta nel raccontare gli elementi, si perde un po’ di quella suspance che si ha grazie al giusto equilibrio di punti frenetici e rilassati.

La scelta del titolo mi è piaciuta davvero tantissimo, Fiamma appartiene al clan Ombra e Loris a quello dei Cometa. “L’Ombra della Cometa” lo trovo davvero azzeccatissimo, incuriosente, un po’ come a dire “Fiamma dei Cometa”. Bello.

4 commenti
  1. Anche io ho trovato un po’ di lentezza nella narrazione ma ho comunque divorato questo libro, spero esca presto il terzo!

  2. Mi ha attirato tantissimo la scelta del tuo dreamcast, me lo segno

  3. Ammetto che è la prima volta che vedo questo libro ma come è successo a te la copertina mi ha attirato e ho letto la tua recensione, molto bella, mi ha dato una visione globale del libro, grazie, credo lo prenderò. E’ la prima volta che passo di qui 🙂 bel blog

  4. Nonostante le pecche che evidenzi sembra una bella lettura, il rapporto dei due mi ispira molto

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine