Recensione di “Attraverso il fuoco” di Josephine Angelini

Buonasera cuplovers 🙂 ho da pochissimo finito di leggere “Attraverso il fuoco” di Josephine Angelini e non vedo l’ora di avere tra le mani il suo seguito!

L’autrice ha riscosso grande successo con la sua trilogia The Awakening e sono sempre stata curiosa di leggere qualcosa di suo. In tutta onestà non avevo letto recensioni positivissime su questo libro, non brutte, ma come dire… di quelle recensioni che se sei in forse su un romanzo ti ci fanno pensare ancora di più. Lo descrivevano come un po’ lento, a tratti banale e piatto, per me non è stato niente di tutto ciò. Vi ho trovato magia, avventura, intrighi e una storia d’amore che si incomincia a intravedere all’orizzonte e che spero avrà molto spazio nel libro successivo.

nel piattino abbiamo: paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko / young adult 01 - compulsivamente lettrice - 9 biscotto young adult sul blog letterario de le tazzine di yoko
Attraverso il fuoco - le tazzine di yoko

Attraverso il fuoco

(Trial by Fire)
Josephine Angelini
Edito da Giunti Editore (16 settembre 2014)
Pagine 416
€ 16,50 cartaceo – € 7,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto cartaceo
link diretto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Finalmente è arrivato il momento che Lily aspettava da una vita: Tristan, il ragazzo più bello e corteggiato di Salem, l’ha invitata alla festa del liceo. Proprio lei, timida e impacciata, che non ha mai partecipato a un party a causa delle devastanti crisi allergiche di cui soffre. Ma quando alla festa Tristan bacia un’altra ragazza, Lily viene scossa da violente convulsioni proprio di fronte a tutti i suoi compagni di scuola.
Dopo questa insopportabile umiliazione vorrebbe solo sparire… E se il suo desiderio si avverasse? Improvvisamente risucchiata in un mondo parallelo, dominato da creature spietate, Lily si ritrova faccia a faccia con la perfida Lillian, la Strega di Salem, identica a lei, solo diabolica. Con l’aiuto dell’affascinante Rowan, scoprirà a poco a poco di possedere poteri straordinari e mentre l’attrazione fra lei e il ragazzo diventa innegabile, la furia di Lillian esplode come un tornado e lo scontro con la potentissima gemella non può più essere rimandato: riuscirà Lily a sconfiggere le forze del Male visto che la sua acerrima nemica è proprio… lei stessa?

RECENSIONE DI YOKO:
Davvero bello, quattro tazzine e mezzo!
tazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaMEZZA

Quando ho iniziato a leggere questo libro non sapevo cosa aspettarmi, ma in primis mi sono innamorata della scrittura a briglia sciolta di questa autrice dall’indubbio talento e poi del mondo che ha sapuro creare, della trama e dei suoi personaggi. L’ho divorato ritagliando minuti preziosi dove potevo e portandomelo sempre in borsa in caso di tempo libero extra. Mi ha saputo coinvolgere e trasportare in una realtà ricca di magia e contraddizioni, alla scoperta di personaggi carismatici e complessi. Un romanzo che ha saputo emozionarmi e mi ha lasciato una pazza voglia di leggere il seguito! Assolutamente consigliato a tutti coloro che amano fantasy e urban fantasy che hanno come contorno una storia d’amore.

La trama forse parte in maniera un po’ banale, ma poi trova subito la sua velocità di crociera e prosegue spedita facendoti macinare informazioni ed emozioni, quasi fossero briciole e tu il folletto di casa che immagazzina parole invece di polvere. Lily vive a Salem, è da sempre una ragazza malaticcia, di salute cagionevole e dalle mille allergie inspiegabili. Con una madre affetta da evidente schizzofrenia e un padre che se ne è andato quando lei era molto piccola, i sui capi saldi sono da sempre la sorella Juliet e Tristan, l’amico di una vita, di cui Lily è perdutamente innamorata e che finalmente sembra guardarla con occhi diversi. Tutto però va a rotoli: dopo un litigio con lui e una crisi epilettica che rischia di mandarla all’ospedale -se non al creatore- Lily sente una voce, una voce che le da la possibilità di andarsene da quel mondo di solo dolore… e lei accetta.

La nostra protagonista si ritroverà a Salem, ma una Salem diversa da quella a cui è abituata, una città circondata da mura invalicabili dove la scienza è bandita, la magia regna sovrana e esseri mostruosi pullulano le foreste fuori dalla città. Colei che l’ha portata lì è la sua copia, la Lilian di quel mondo, strega potente che governa col pugno di ferro un popolo che appare tutt’altro che unito. Lily qui imparerà a conoscere se stessa e a guardare il mondo con occhi diversi, imparerà a stringere i denti e a sopravvivere, e questo sopratutto grazie all’aiuto di Rowan.

Mi è piaciuto molto il personaggio di Lily, non ho assolutamente faticato a ritrovarmi nelle sue scelte. E’ una ragazza spaventata da ciò che la circonda e che pensa solamente a voler tornare indietro, è diffidente verso coloro che sembrano darle una carezza con una mano e uno schiaffo con l’altra, ma sopratutto è potente, forte in quel mondo come non era mai stata nel suo….solo che non sa usare questo potere. E qui entra in gioco Rowan, con un passato difficile alle spalle e una relazione con la Lilian di quel mondo finita molto, molto male. Ammetto all’inizio di averlo detestato, la tratta malissimo, ma sopratutto perchè non le crede e pensa che sia tutta una macchinazione di Lilian. Rowan in realtà è solo fragile, sa di esserlo e si protegge come meglio può, anche perchè Lily ha la facoltà di impossessarsi di lui, letteralmente, e questa possibilità incuterebbe timore in chiunque. Sa essere dolce quando vuole, onesto e protettivo, impossibile non sperare che le cose tra lui e Lily vadano bene.

Perché voglio fidarmi di te. Voglio che tu sia tutto ciò che ho amato in lei e nulla di quello che ho odiato. Lo voglio così disperatamente che so di non potermi fidare di me stesso per credere in te. Ma lo sto facendo lo stesso, credo, anche se so che non rimarrai.

Ritroverete anche Tristan, la versione di quel mondo dell’amico d’infanzia, sempre fedele alla ragazza, e l’amatissima sorella Juliet.

Lilian in compenso è letteralmente odiosa e arrogante, ma sembra nascondere qualcosa. Non mi sono ancora chiare le sue reali intenzioni, ma non credo sia davvero la cattiva della storia come appare. Immagino che però lo scoprirò solo leggendo il secondo e il terzo libro di questa trilogia che non vedo l’ora di divorare *_* Ho divorato questo libro e sono pronta a fare altrettando con gli altri due. La Angelini ha descritto un mondo trasmettendolo al lettore nel dettaglio, forse perdendosi in particolari anche superflui che però ti danno la possibilità di crearne una versione completa, i dialoghi non sono mai stati pesanti, neache nelle spiegazioni che necessariamente sono occorse all’autrice per far capire le varie regole e caratteristiche dei personaggi. Mi è piaciuta tantissimo l’idea dei meccaninci -che non vi spiego per non fare spoiler eheh-. Consigliato, decisamente!

The Worldwalker Trilogy

  1. Attraverso il fuoco (Trial by Fire)
  2. Il potere del fuoco (Firewalker)
  3. Il rogo della strega (Witch’s Pyre)

Personalmente faccio un plauso alla Angelini per limitarsi a trilogie (grazie) e vi lascio con un’altra citazione mucho interessante:

Il cuore batteva all’unisono con quello di lui, facendole provare un’emozione mai sperimentata prima. E proprio in un angolo buio della mente di Rowan, Lily vide un lampo di paura… Si rese conto che poteva
controllare i suoi pensieri, le sue parole, persino i suoi sogni. E a quell’idea si accese di desiderio, il desiderio di averlo tutto per sé.”

11 commenti
  1. Ho letto l’altra saga dell’autrice e questa è in lista, anche io avevo letto un paio di recensioni negative e mi ero demoralizzata, la tua mi risolleva il morale 🙂

  2. Bellissimo, non so come possano aver detto che è piatto, è un libro e una serie fantastica. Ho adorato Rowan e anche il Tristan del nuovo mondo (non quello di qui!).

    • yoko

      anche io ho preferito il Tristan di là xD anche se Rowan non è che lo descriva proprio come un buonissimo partito

  3. Non ho mai letto niente di questa autrice ma ne ho sentito parlare bene

    • yoko

      se vuoi provare ritengo che questo libro possa essere un buon approccio con l’autrice 🙂 certo, ti deve piacere il fantasy!

  4. Mi ispira tantissimo! Le storie mezze fantasy e mezze distopiche come sembra questa mi attirano sempre molto. Avevo già sentito parlare del libro e lo avevo già in lista ora lo voglio ancora di più, si sa niente dell’uscita del terzo?

    • yoko

      il terzo sarebbe dovuto uscire a gennaio, poi per una serie di motivi è stato slittato ad aprile 🙂 arriva non temere!

  5. Attendo con ansia il terzo e ultimo libro della serie. Questo primo ammetto che non mi era piaciuto come è successo a te, carino, ma niente di più, il secondo invece mi ha conquistata!

  6. Siamo quasi a maggio e il terzo non si vede, avete novità? 🙁

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine