Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Recensione de “L’ultimo Unicorno” di Peter S. Beagle

Buon pomeriggio cuplovers, oggi vi parlo di “L’ultimo unicorno” di Peter S. Beagle.
L’ultimo unicorno sta per intraprendere un lungo viaggio per ritrovare i suoi simili, è davvero l’ultimo della sua specie? Che fine hanno fatto tutti gli altri? Tra magia e amore un lungo viaggio vi attende ne L’ultimo unicorno.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko /  fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko

L’ultimo unicorno 

(The Last Unicorn)
Peter S. Beagle
Edito da Kappa Edizioni (05 giugno 2008)
Pagine 238
€ 5,90 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Dopo ere di languido torpore, l’entità protettrice di un bosco senza tempo è spinta a porsi una domanda fondamentale: che fine hanno fatto tutti i suoi compagni? Nel tentativo di scoprire se sia davvero l’ultima della sua specie, emerge così in un mondo che è diventato tanto disilluso e privo di sogni da essere incapace di accorgersi del suo etereo passaggio portatore di grazia. Benché la maggior parte di coloro che incontra la ritenga una semplice puledra bianca, inaspettatamente è proprio Schmendrick, un maldestro mago girovago, a vederla per ciò che è realmente. I due partono così per un lungo viaggio verso terre insidiose, dove sono custodite le risposte ai loro quesiti, ma dove si cela anche una terrificante creatura d’incubo che ha come unico obiettivo quello di trascinare nell’oblio l’ultimo unicorno esistente al mondo.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Direttamente nei miei preferiti…cinque tazzine tondissime!
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolo

When the last eagle flies over the last crumbling mountain
And the last lion roars at the last dusty fountain
In the shadow of the forest though she may be old and worn
They will stare unbelieving at the last unicorn” America “The Last Unicorn”

L’Ultimo Unicorno è un classico fantasy pubblicato la prima volta nel 1968 da cui è stato tratto anche un bellissimo film d’animazione di Hayao Miyazaki, è sempre stato uno dei miei film preferiti, ha anche delle canzoni bellissime, vi consiglio di guardarlo, se riuscite.

Due cacciatori sono in cerca di prede in un bellissimo bosco ma, per quanto cerchino, non trovano nessun’animale come se il bosco fosse deserto. Ma il bosco non è deserto, esso è la casa di un unicorno che protegge, con la sua magia, tutti i suoi abitanti. La magica creatura osserva, non vista, i due uomini allontanarsi ed ecco che uno dei due si rivolge direttamente alla creatura…

Rimani dove sei, povera bestia. Questo mondo non fa per te. Resta nella tua foresta, e fa che i tuoi alberi restino verdi e i tuoi amici vivano a lungo: perché sei l’ultimo unicorno!

Da qui tutto ha inizio: le parole del cacciatore sono vere? Non è possibile che tutti gli unicorni siano spariti, anche se sono anni che non vede un suo simile da qualche parte saranno ben finiti, no? Sebbene a malincuore, l’unicorno decide di lasciare il suo amato bosco e le creature che protegge per incominciare un lungo viaggio.
Una bizzarra farfalla racconta all’unicorno una storia inquietante. Il Toro Rosso catturò tutti gli unicorni per ordine del crudele re Haggard.

Loro scesero lungo tutte quelle vie, tanto tempo fa, e il Toro Rosso corse subito dietro di loro e ne coprì le orme.”

Il Toro Rosso è una creatura spaventosa e Re Haggard, non sembra meglio: perché ha voluto catturare gli unicorni?
Benché la maggior parte di coloro che incontra la ritenga una semplice puledra, inaspettatamente, Schmendrick, un maldestro mago che lavora nel Circo della Mezzanotte di Mamma Fortuna, riesce a vederla per ciò che è realmente. Come spiega la sventurata Mamma Fortuna, la gente normale non è in grado di vedere la magia per quella che è, a meno che qualcuno non la trucchi. Anche se hanno davanti un vero unicorno, vedono solo una cavalla bianca, almeno finché Mamma Fortuna non le mette sulla fronte un corno falso. Un leone spelacchiato può diventare una manticora, un serpente diventa enorme… peccato che catturare creature magiche sia pericoloso. Nell’ultima gabbia c’è un’arpia e lei è vera ed è la morte di Mamma Fortuna, la creatura immortale attende la sua occasione, prima o poi uscirà e ucciderà la sua aguzzina. La vecchia strega lo sa, così come lo sa l’arpia Celeno. Occasione che sarà proprio l’unicorno a darle. Quando Schmendrick la libera, l’unicorno apre tutte le gabbie segnando la fine della vecchia.

Il mago e l’unicorno riprendono il viaggio, li attendono terre insidiose e una nuova aggiunta: Molly Grue la donna di un famoso brigante.
Creature magiche, magia, un grande amore e un solo obiettivo: trovare gli unicorni. Un classico fantasy con una dolcissima storia d’amore.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

In viaggio verso il castello di Re Haggard, Molly, Schmendrick e l’unicorno troveranno il Toro Rosso ad attenderli, i tre sono spacciati, il Toro sta per sconfiggere l’unicorno e non ci sarà nessuna salvezza per gli unicorni ma, proprio quando tutto sembra perduto, per la prima volta, il mago riesce a usare “vera magia”, non quella buona per trucchi e poco altro… la magia liberata dal mago trasforma l’unicorno in una donna.
Intrappolata in un corpo umano, con un nuovo nome, l’unicorno rischia di impazzire, riuscirà a resistere fino a quando non saranno entrati nel castello di Re Haggard e avranno liberato gli altri unicorni? Il castello … beh è un rudere in rovina abbarbicato sul mare. Haggard è un vecchio solitario e astioso con una sola passione: gli unicorni. Così belli, così puri… sono l’unica cosa che gli dà gioia. Per questo li ha voluti tutti per lui, per essere felice, per poterli vedere quando vuole. Haggard è egoista e crudele tutto il contrario di suo figlio adottivo Lir.
Lady Amalthea raggiungerà sotto mentite spoglie il castello e vi troverà l’amore nel coraggioso Principe Lir che diventa eroe per amor suo. Lir è il figlio adottivo di Haggard ed è il suo apposto: bello, dolce, coraggioso, disposto a tutto per ottenere l’amore di Amalthea. Ho adorato Lir e Amalthea che, alla fine s’innamora di lui…

L’indovinello di un gatto, un teschio parlante e un vecchio orologio condurranno Amalthea, Molly e Schmendrick dagli unicorni prigionieri. Amalthea dovrà scegliere tra il suo amore per Lir e il suo dovere verso i suoi simili. Gli unicorni possono rimanere prigionieri per tanto tempo ma non per sempre e se Amalthea diventa troppo umana, nessuno potrà più farla tornare alla sua vera forma.
L’amore tra Lir e Amalthea è immortale e, anche se lei cambierà forma, non lo dimenticherà mai. La parte finale, tanti anni dopo, con l’unicorno che si presenta al funerale di Lir è davvero commovente. Ha conquistato l’amore di un unicorno e lei l’ha amato fino alla fine.

Una bellissima lettura, se avete già visto il film d’animazione vi consiglio comunque di leggere il romanzo.

Share this article

8 Comments
  • Stefania Ferraro
    agosto 14, 2017

    Adoro gli unicorno *-* come può essermi sfuggito?

  • Miranda
    agosto 15, 2017

    Quanti ricordi piacevoli, l’ho letto anni fa e ne ho davvero un bel ricordo

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      settembre 21, 2017

      Sono cententa di aver trovato qualcun’altro che lo ha amato *_*

  • Viola
    agosto 19, 2017

    Sicura che il film sia di Miyazaki? Ho cercato info ma non lo trovo scritto su nessuna locandina…la regia è indicata di Rankin…

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      settembre 21, 2017

      Lo avevo letto da qualche parte forse su internet ma non ricordo assolutamente dove ^^” può darsi che fosse un’informazioni errata, non ho il dvd U_U e, in effetti, su Wikipedia mette Arthur Rankin…

  • Federica
    agosto 22, 2017

    Waaa, unicorni!!! Devo leggerlo assolutamente

  • Rory
    settembre 1, 2017

    Devo leggerlo assolutamente, si trova in giro o è introvabile??

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      settembre 21, 2017

      Io l’avevo comprato in fumetteria, se non ricordo male… comunque su amazon lo trovi. ^_^ Clikka sul link che trovi in alto.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *