Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Recensione alla prima stagione della serie tv This is us

[custom_frame_center]my view of tea sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica telefilm[/custom_frame_center]

Buon pomeriggio cuplovers!
Dite la verità: sapevate che questo giorno sarebbe arrivato, non è vero? Il giorno in cui vi parlerò della prima stagione di This is us.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

This is us 

Serie tv creata da Dan Fogelman
STAGIONI 1 -in corso-
Il mio voto è di tazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolo

Ho sentito tanto parlare di questa serie e, sebbene non sia del genere che guardo di solito, ero davvero curiosa di capire perché piacesse tanto. Ora lo so.
This is us è una serie “semplice” non ha chissà quale trama complessa e incredibili colpi di scena, in verità la storia è abbastanza semplice, eppure è in grado di colpire lo spettatore dritto al cuore e di emozionare.
All’inizio ero convinta che This is us fosse una storia triste, sarà perché vedevo immagini di spettatori che piangevano guardandola, ma non è così. Mi sono commossa un sacco di volte guardandola, con le lacrime agli occhi e, perché lo sappiate, questa Strega non si commuove facilmente… ma il bello è che This is us ti fa commuovere per le cose belle, cose semplici, piccoli gesti, piccole cose è questa la magia di questa serie e, a mio avviso, il motivo per cui è tanto amata.

This is us narra, su due diversi piani temporali, la storia di una famiglia, la famiglia Pearson. Nel passato assistiamo alla nascita dell’amore tra Rebecca e Jack mentre, nel presente, seguiamo le vicende dei loro tre figli: Kate, Randall e Kevin ormai adulti a alle prese con diversi problemi.
Kevin è un affascinante attore intrappolato nel ruolo del Tato in una commedia di basso livello e, dopo tanto tempo, troverà il coraggio di lasciare il ruolo che l’ha reso famoso per dedicarsi a qualcosa di completamente diverso: uno spettacolo teatrale. Kate è una donna in forte sovrappeso che desidera a tutti i costi rimettersi in forma, anche, e soprattutto, per la propria salute fisica, è molto insicura e i suoi continui sforzi non sembrano portare a nulla, cosa che la fa sentire male con se stessa. Randall è stato adottato da Jack e Rebecca dopo che qualcuno lo aveva abbandonato alla caserma dei pompieri, è un uomo brillante con una bella carriera e l’unico dei tre fratelli ad avere una famiglia il suo unico rimpianto è non aver mai conosciuto i suoi genitori biologici.
Mentre Randall va alla ricerca del suo padre biologico scopriamo che Kate e Kevin hanno un legame fortissimo che ha impedito, finora, a Kate di farsi una vita, sempre troppo presa a occuparsi del fratello.
William, il padre biologico di Randall è un uomo malato, consapevole che non gli resta molto da vivere, un musicista, uno spirito libero, ha scelto di abbandonare il figlio per concedergli una vita migliore, è un personaggio che ho particolarmente amato e che, pur nel poco tempo che ha, saprà farsi amare da tutta la sua nuova famiglia e spingerà Randall ad essere più spontaneo, a lasciarsi andare e a fare quello che desidera veramente.
Kate è una donna insicura, non è felice del suo aspetto e ha da sempre lottato con il suo peso, l’incontro con Toby potrebbe cambiare tutto perché lui la ama così com’è ma a Kate basterà?
Kevin, tra i mitici tre, è sempre stato quello più esuberante e, allo stesso tempo, quello meno problematico mentre Jack e Rebecca erano sempre preoccupati o per il peso di Kate o che Randall non si sentisse… accettato, Kevin doveva lottare per avere la loro attenzione. Nonostante abbia recitato per anni in una sitcom abbastanza famosa, Kevin non ha fiducia in se stesso e la troverà, forse, quando, finalmente, capirà chi è la donna con cui vuole davvero una relazione.
Ho amato moltissimo il personaggio di Jack, e ci sono rimasta malissimo quando si capisce che è morto, un uomo che ha sempre messo la felicità della moglie davanti alla sua e dolcissimo con i figli, purtroppo temo che sarà anche il personaggio con il percorso più difficile con una brutta caduta dalla quale, temo, sarà difficile rialzarsi. Ci sono stati molti momenti, mentre guardavo la serie, dove mi ha fatto commuovere, come quando ha accettato un lavoro che odiava pur di mandare Randall a una scuola migliore o quando ha affittato per una notte la vecchia casa dove viveva con Rebecca per farle una sorpresa e, proprio per questo, è più doloroso vederlo precipitare nella spirale dell’alcol, della gelosia e dell’insicurezza: riuscirà a uscirne?

Questa è una serie tv davvero speciale, da guardare assolutamente, una serie in grado di trasmettere davvero tanti sentimenti, capace di emozionare come nessun’altra. Gli attori sono semplicemente meravigliosi, un cast davvero perfetto: non potrete fare a meno di amare questa serie.

Aveva una risata davvero meravigliosa. Quando rideva era come… Come se si meravigliasse della risata, capisci?

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Il finale è davvero tristissimo… non posso credere che Jack e Rebecca avessero avuto dei problemi. Jack era geloso, e a ragione, del fatto che Rebecca cantasse nella band del suo ex e, in qualche modo, Jack ha finito per attaccarsi alla bottiglia cadendo nel vortice dell’alcol proprio come suo padre aveva fatto a suo tempo.
Ho sempre amato Jack, la sua risata, i mille modi con cui ha sempre fatto felice Rebecca, le piccole cose che ha fatto per lei e com’era fantastico con i figli… e non mi è piaciuto quando Rebecca l’ha accusato di non aver fatto abbastanza per loro. Jack riuscirà a riconquistare Rebecca? Davvero continua ad essere innamorato della ragazza che ha conosciuto anni prima e non vede la vera Rebecca, la donna che è diventata?
Spero tanto che facciano pace.

Mi è spiaciuto tantissimo per William, uno dei miei momenti preferiti di This is us rimarrà sempre la scena dove Randall, s’immagina Jack e William (il padre che l’ha cresciuto e quello che gli ha dato la vita) seduti sul divano, intenti a chiacchierare come vecchi amici, così come ho amato il fatto che William abbia voluto “conoscere” Jack e ringraziarlo, solo a ripensare a queste scene mi vengono le lacrime agli occhi, giuro.

Nel complesso ho amato questa serie e la cosa mi ha sorpreso perché molto raramente mi è capitato di appassionarmi così a una serie che non sia fantasy o storica o soprannaturale (i miei generi preferiti). L’avete vista?
Se avete qualche serie tv da consigliarmi scrivete il titolo nei commenti (quelle che ho già visto le trovate quasi tutte qui, le altre le trovate sul blog cercando il titolo).

Share this article

7 Comments
  • Graziella
    maggio 27, 2017

    Mi è piaciuto molto, una serie davvero intensa. Hai provato a vedere Good Witch?

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      maggio 28, 2017

      No, Graziella, sai che non l’ho mai sentita? Vado a vedere di cosa parla, grazie del consiglio.

  • Annalisa
    maggio 28, 2017

    Me ne hanno parlato bene e la tua recensione sembra davvero entusiasta ma ho paura che sia davvero una visione troppo triste

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      maggio 28, 2017

      Per me non è triste, definirla così è troppo semplice, perchè c’è tutto in questa serie, sia momenti felici che momenti tristi.

  • Mya Kahlan Davislance
    maggio 28, 2017

    Una volta ho visto il promo e mi son detta: devo iniziarlo. Ma poi non è mai successo…

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      giugno 3, 2017

      Vedi di farlo succedere: ne vale la pena!

  • Maria Calafiore
    settembre 19, 2017

    bellissima recensione se prima mi incuriosiva ora voglio vederlo ^_^

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *