Recensione alla prima stagione della serie tv Outlander

my view of tea sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica telefilm

Buon giorno cuplovers!
Oggi vi parlo della prima stagione di una serie tv molto famosa, trasmessa in italia da foxlife ha conquistato i cuori di molte spettatrici, parlo di Outlander 🙂
Mettete insieme un viaggio nel tempo, un amore senza limiti e un uomo privo di scrupoli, se aggiungete come sfondo le splendide Highlands scozzesi avrete un’idea di cos’è Outlander.

nel piattino abbiamo: un pizzico di paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko /  storico 01 - compulsivamente lettrice - 7 pasticcino storico sul blog letterario de le tazzine di yoko /

Outlanderoutlander poster-le tazzine di yoko

CREATO Ronald D. Moore
BASATO SUll’omonima saga scritta da Diana Gabaldon
STAGIONI 1 -in corso-

il mio voto è di tazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaMEZZA_ministregaDELcrepuscolo

Corre l’anno 1945, la guerra è finalmente finita e Claire Randall può riabbracciare il marito Frank. Dopo essere stati lontani tanti anni, i due possono trascorrere una seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Ed è qui che il destino di Claire si compie. Dopo aver assistito a una magica e misteriosa cerimonia al cerchio di pietre di Craig na Dun, lasciando il marito alle sue ricerche genealogiche, torna al cerchio. Come attratta da una forza invisibile, Claire si appoggia a una delle pietre e… viene catapultata in un altro tempo.
Claire non si rende subito conto dell’accaduto, ci sono degli spari e la donna, tentando di mettersi al riparo, si ritrova di fronte a… suo marito. Frank è vestito diversamente, come se fosse a una… festa in maschera e, peggio ancora, non la riconosce! Nonostante l’aspetto dell’uomo sia identico a quello del marito, capisce che non si tratta del suo Frank e tenta di fuggire. Salvata da un uomo di nome Murthag viene scortata al castello del clan MacKenzie. Pian piano l’incredulità cede il posto a… l’accettazione, per qualche motivo misterioso, Claire è finita nel passato, nel 1743. Come farà, completamente sola, inglese in terra scozzese a tornare nella sua epoca?

Frank e Claire-le tazzine di yokoCondotta a Castle Leoch la donna dimostra di essere sveglia e scaltra riuscendo a inventarsi una storia plausibile per… giustificare la sua situazione, cerca di adattarsi anche se, provenendo da un’epoca dove le donne sono emancipate, fa fatica a tenere a freno la lingua e comportarsi di conseguenza. Claire è una donna forte, decisa, ostinata e tenace sa che quello che le è successo è legato alle pietre di Craig na Dun ed è determinata a raggiungere il cerchio per tornare da Frank. Eppure, volente o nolente, si trova coinvolta in faccende più grandi di lei. Tra gli higlanders c’è il giovane Jaime, Claire si occupa delle sue ferite trovando in Jaime un ragazzo con cui può parlare, gentile e pronto ad aiutarla. La posizione di Claire non è delle migliori, Colum MacKenzie, laird del clan è un uomo intelligente e non si beve la storia della ragazza, sospettando che possa essere una spia la “invita” a rimanere sua ospite, la fa seguire e sorvegliare. Man mano che le puntate proseguono ci ritroviamo di fronte a una Scozia che cerca giustizia e libertà dagli inglesi, le giubbe rosse spadroneggiano trattando i clan con sufficienza e superiorità. Lo zio di Jaime, Dougal (fratello di Colum) è un ribelle, e lotta per la causa di Bonnie Prince Charlie, pretendente giacobita al trono di Inghilterra e Scozia. La passione e la fermezza con cui Dougal persegue questa causa gli fanno onore… ma causano l’ira di Colum e mettono in una posizione scomoda Jaime. Claire si troverà invischiata nelle questioni del clan fino a che, per sfuggire a Randall, dovrà acconsentire a un… matrimonio. Randall è un uomo crudele e sadico, è stato lui a frustare Jaime, anni prima. Anche se cerca di mantenere una facciata da uomo… normale, quando si troverà solo con Claire, non esiterà a picchiarla per sapere la verità su di lei. La sua trasformazione, una volta calata la maschera, lascia senza fiato, il modo in cui passa dalla cordialità, alla crudeltà assoluta è sconcertante.
Claire è una donna inglese e, in quanto, tale, Dougal non ha modo di impedire a Randall di fare diSam Heughan as Jamie Fraser-le tazzine di yoko lei ciò che vuole, il clan può proteggerla ma solo se lei ne fa parte e l’unico modo è sposare uno scozzese, un membro del clan… e su chi mai ricadrà la scelta di Dougal? Ovviamente su Jaime. La decisione, che sembrerebbe presa di fretta, si rivelerà molto più saggia di quanto, ne sono certa, Dougal abbia mai potuto immaginare.
Nel corso della serie assistiamo alla nascita e alla crescita dell’amore tra Jaime e Claire un sentimento che diventa profondo, potente e indissolubile. Insieme, i due dovranno affrontare numerose prove, Claire si scontrerà con superstizioni e credenze che, per lei, donna del 1945, sono semplicemente assurde e inconcepibili.
Claire troverà un’amica nella bella Geillis Duncan, uno spirito libero, indipendente, una donna innamorata dell’uomo sbagliato. Proveniente anche lei dal futuro (peccato non aver scoperto da quando, di preciso) Geillis ha troppa fiducia nell’uomo di cui si è innamorata. Nonostante sia sposata con un altro, è alla ricerca disperata della sua felicità con Dougal. Geillis viene accusata di stregoneria, stessa sorte tocca a Claire per via della gelosia della bella Laoghaire, una ragazzina viziata, innamorata di Jaime e che non accetta di essere stata respinta. Claire può contare su Jaime che fa di tutto per salvarla ma sarà Geillis, consapevole che nessuno verrà per lei, a sacrificarsi per l’amica. Geillis è tra i personaggi migliori della serie. Compare per poche puntate eppure questa donna forte, tradita, consapevole della propria fine ma, allo stesso tempo, ancora innamorata di un uomo che non la ricambia con la stessa intensità, ma di cui condivide gli ideali, colpisce dritto al cuore merito di una splendida interpretazione.
L’amore tra Claire e Jaime riuscirà a superare tutti gli ostacoli travalicando perfino il tempo? Claire tornerà nella sua epoca o vi dirà addio per seguire il suo cuore?

Una bella serie: sigla meravigliosa, bellissima la fotografia, complici i magnifici panorami scozzesi, gli attori sono bravi e convincenti dando una bella interpretazione. Jaime e Claire funzionano meravigliosamente come coppia, ottimi anche i personaggi secondari e un grandioso Tobias Menzies che, nel ruolo del …. Perfido/sadico/malato Black Jack Randall, mi ha fatto letteralmente venire i brividi: bravissimo.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Outlander 2014Veniamo ai pro e contro della serie, i lati positivi li ho già esposti, non ho dato il massimo delle tazzine perché alcune parti le ho trovate leggermente lente e, sebbene apprezzi il cattivo della storia, mi sarebbe piaciuto che ci fosse anche qualche altro antagonista degno di nota. Altra nota, per me, negativa è il povero Frank. All’inizio della serie, giusto in una puntata, vediamo il pover’uomo alla disperata ricerca di notizie sulla moglie… poi… più niente. Claire, trascinata dagli eventi e dai sentimenti per Jaime, sceglie di rimanere con lui e dedica, a mio avviso, troppi pochi pensieri al marito… del futuro. Le puntate finali, dove Randall stupra e tortura Jaime, spingendosi quasi a ucciderlo, sono molto forti. Oltre alle torture fisiche c’è anche violenza psicologica specie quando Randall obbliga Jaime a immaginare di avere Claire accanto. Emerge appieno l’ossessione, la follia e la crudeltà dell’uomo e, quello che è peggio, capiamo che, in un modo malato e contorto, lui ama Jaime. Lo dice Jaime stesso, Randall ha fatto l’amore con lui, non era solo violenza.
Dopo tutto quello che succede nelle puntate finali, dopo che Claire entra nell’oscurità con Jaime per riportarlo verso la luce è impensabile che i due possano rimanere in Scozia, non finché Randall vive.

L’ultima puntata ha il sapore sia di fine di un capitolo sia di un nuovo inizio. L’addio alla Scozia e, al contempo, la scoperta che una nuova vita cresce dentro Claire. Vedrò la seconda stagione? Sicuramente. Se avete amato questa serie, vi consiglio di guardare The White Queen.

11 commenti
  1. *-* meraviglioso!
    Sono impaziente di vedere la seconda stagione!

    • yoko

      a me il secondo libro non è piaciuto 🙁 sono rimasta 5 anni se non di più senza leggere gli altri, sono indecisa se vederla o meno o riprendere direttamente dalla terza stagione!

      • Anche a me il secondo libro è quello che è piaciuto meno, ma non puoi perderti la seconda stagione, magari rende meglio che leggerlo!

      • strega del crepuscolo (Chiari)

        Secondo me, parlo per esperienza personale, se il libro non ti è piaciuto, la serie tv potrebbe, invece, piacerti molto ^_^

  2. Ho appena finito di leggere il libro. Sono sorpresa dal livello di atrocità raggiunto nel finale. @_@

    • E aspettatene altre più avanti se continui nella lettura della serie!

  3. strega del crepuscolo (Chiari)

    Eiry non so se nel telefilm hanno reso bene tutto ma le ultime puntate sono state davvero… pesanti.

    La psicologia contorta e malata di Randall è resa molto bene fa davvero venire i brividi. >_<

  4. Vero, però all’epoca se ci pensate tanta crudeltà non era così strana purtroppo 🙁

    • strega del crepuscolo (Chiari)

      Non è tanto la crudeltà ma la sua mente perversa la parte peggiore. Ci sono molti telefilm con personaggi crudeli e odiosi, vedi Joffrey in Game of thrones, ma pochi sono perversi come Randall.

  5. Bellissima serie, il libro è stato davvero reso bene! Avevo temuto che facessero una schifezza invece tanto di cappello.

  6. strega del crepuscolo (Chiari)

    Avendo letto solo il primo libro, tanti anni fa, non posso esprimermi più di tanto sul rapporto libro/serie tv ma vedo che i lettori della saga sono molto contenti e mi fa piacere ^_^

    Peccato che non tutte le serie tv tratte da libri siano fatte altrettanto bene.

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Sorry:

- Instagram feed not found.

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine