Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Recensione alla serie tv Victoria – stagione 1

[custom_frame_center]my view of tea sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica telefilm[/custom_frame_center]

Buonasera cuplovers!
Oggi torniamo a parlarvi di serie tv e lo facciamo con la mini-serie Victoria. Una serie tv storica che narra la vita della regina Victoria, i suoi amori, i contrasti con il parlamento e la famiglia.

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko /

Victoriavictoria-le-tazzine-di-yoko

CREATA da Daisy Goodwin
STAGIONI 1 -in corso-

Il mio voto è di tazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolo

Victoria è una bella serie, gli attori sono tutti convincenti nei loro ruoli, i costumi sono splendidi così come le ambientazioni, manca un po’ d’azione ma, trattandosi di pochi episodi, la cosa non infastidisce troppo e la serie si guarda davvero con piacere.

Victoria è giovanissima quando, all’improvviso, si ritrova regina d’Inghilterra dopo la morte della cugina. Victoria è una ragazza cocciuta, a volte un po’ infantile circondata da persone che vogliono influenzarla e manipolarla. Per sua fortuna sulla sua strada incontrerà l’affascinante lord Melbourne, ribattezzato lord M., uomo intelligente, paziente e saggio, il primo ministro che aiuterà la giovane regina nei primi mesi del suo regno.
Tra Victoria e lord M. si crea ben presto un bel rapporto di amicizia che, tuttavia, si farà molto teso quando Victoria s’innamorerà dell’uomo. Più che un amore profondo si può dire che Victoria s’infatua dell’affascinante lord e l’impressione che ho avuto guardando la serie è anche che veda in lui una figura paterna, è indubbio che, all’inizio, Victoria si appoggi moltissimo a lui per farsi consigliare, per muovere i primi passi nella sua nuova vita da regina. Ovviamente, ben presto le malelingue cominceranno a parlare…
Lord Melbourne è un bel personaggio, un uomo saggio, devastato dalla perdita della moglie che l’ha abbandonato fuggendo. Victoria, pressata dalla madre e dal tutore, decide di staccarsi da loro, rimettendoli al loro posto e scegliendo da sola a chi affidarsi, in questo caso, Lord M. Ma, se è vero che a lei poco importa dei pettegolezzi, lo stesso non si può dire per l’uomo e, ben presto, la madre e gli altri nobili correranno ai ripari cominciando a cercare un marito per Victoria.

lord-melbourne-le-tazzine-di-yokoOltre alle vicende legate alla giovane regina, la serie approfondisce anche la storia della servitù, soffermandosi in particolar modo sulla sfortunata miss Skarrett (attrice già vista in Outlander) una ragazza di buon cuore che, per aiutare la sua migliore amica, rimasta incinta e senza un marito, ha deciso di spacciarsi per lei e lavorare a corte al posto suo in modo da farle avere i soldi che le servono per mantenersi. Miss Skarrett è una ragazza dolce, intelligente, disposta a rinunciare alla sua felicità pur di aiutare l’amica. Nel corso della serie dovrà prendere una decisione difficile che, temo, non le porterà altro che tristezza… anche se spero di sbagliarmi.
La serie decolla con l’entrata in scena di Albert, giovane e affascinante cugino di Victoria. Albert è introverso, timido, romantico ma anche ribelle e per nulla incline a sottostare agli ordini di Victoria.
Victoria si innamora di lui a prima vista, mi piace molto il rapporto che c’è tra loro fatto di amore e tenerezza ma anche di scontri perché, diciamocelo, sono entrambi molto cocciuti. Albert si troverà spesso in contrasto con Victoria e, ogni tanto, anche lei replicherà con qualche bella e, in certi casi, meritata, sfuriata. I due ragazzi si compensano a vicenda, Albert, in genere è più calmo mentre Victoria è molto impulsiva. Sono tenerissimi.

Tra problemi a corte, attentati, bisticci e parenti problematici la serie si guarda con molto piacere. Manca un po’ d’azione ma se cercate una serie storica fatta bene, con splendidi costumi e bravi interpreti, Victoria fa per voi.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

La serie mette in luce come il principe Albert, all’inizio, si sentisse inutile. Il ragazzo si sente inferiore alla moglie, ha meno potere rispetto a lei e la cosa non gli piace per nulla e sarà un grosso cruccio per Victoria che farà di tutto per aiutarlo.
Il povero Ernest, fratello di Albert, allegro, simpatico e con la fama di grande donnaiolo s’innamora, ricambiato, di una nobildonna sposata… spetterà ad Albert intervenire prima che scoppi uno scandalo. Ernest mi piace molto come personaggio, lo trovo un po’ più allegro del fratello ma non sciocco come potrebbe sembrare. S’innamora davvero e, proprio per amore, non va a letto con l’amata consapevole che, altrimenti, le rovinerebbe la vita.victoria-e-albert-le-tazzine-di-yoko

Nella seconda parte della stagione Victoria scopre, con suo sgomento, di essere incinta. Nonostante i nobili avessero cominciato a farle pressioni affinché desse alla luce un erede, la ragazza sperava di non rimanere incinta, il che è più che comprensibile, visto e considerando che è diventata regina perché sua cugina è morta di parto.
Victoria è minuta e delicata e le possibilità che non sopravviva al parto sono concrete. Per questo dovrà di nuovo scontrarsi con i nobili per rendere Albert suo reggente anche se, in caso Victoria morisse, gli inglesi non accetterebbero mai Albert come re, in quanto tedesco. Inutile dire che, alla fine, Victoria sopravvivrà e la prima stagione si chiude con la bellissima immagine di Victoria ed Albert a letto con la loro bambina in braccio.
La serie ha un tono tranquillo non ci sono particolari colpi di scena e a movimentare la storia ci sarà solo un fallito attentato alla vita della regina ordito, probabilmente, dal duca di Cumberland, erede al trono nel caso in cui Victoria muoia senza figli.
La serie mi è piaciuta anche se ho sentito la mancanza di un antagonista ben delineato, ho apprezzato l’idea di alternare alle vicende della regina quelle della servitù e mi è spiaciuto molto per Miss Skarrett che ha dovuto rinunciare al suo amore per l’affascinante pasticciere Charles Francatelli per rimanere a corte e continuare ad aiutare economicamente l’amica.
Sono curiosa di vedere la seconda stagione e sono in dubbio se provare a vedere anche The Crown, cosa mi consigliate?

Se cercate una serie storica ben fatta, piacevole da seguire, allora date una chance a Victoria.
Se cercate suggerimenti sulla prossima serie da iniziare guardate la nostra pagina dedicata alle serie tv.

Share this article

4 Comments
  • Gaia
    aprile 24, 2017

    Sembra bello e dire che non mi ispirava, cercherò di dargli una possibilità

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      aprile 25, 2017

      Se ti piacciono le storie d’amore ti consiglio di guardarlo ^_^

  • Ludovica Bicci
    aprile 26, 2017

    Molto carino, spero non decidano di farne una serie infinita perché ci perderebbe ma se rimane di due stagioni può essere davvero un piccolo gioiellino

    • strega del crepuscolo (Chiari)
      strega del crepuscolo (Chiari)
      aprile 26, 2017

      Contando che è basato sulla vita della regina, a mio avviso, al massimo potrebbero fare 3 stagioni.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *