Sixth Grave on the Edge, il sesto capitolo della serie dedicata a Charley Davidson

i like it sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anteprime

Buongiorno booklovers,
è da un pò che sto gongolando circa un’uscita americana che sto aspettando e vi voglio rendere partecipi della mia gioia, chissà che tra di voi non ci sia un’altro appassionato della serie 😉

Il 20 di maggio sarà disponibile su tutti gli store il sesto libro della serie dedicata a Charley Davidson: Sixth Grave on the Edge.
Personalmente A-M-O questa serie, letteralmente la adoro… e sto ancora piangendo perchè in Italia la pubblicazione è ferma da una vita all’uscita del secondo libro. Darynda Jones ha scritto una storia in cui non manca niente, c’è suspance, adrenalina, un giallo da risolvere e personaggi da sbavo come Reyes Farrow, solo per leggere di lui meriterebbe considerazione!

Charley Davidson, la protagonista, è una scoppiettante e ironica investigatrice privata davvero fuori dalla norma. Una via di mezzo tra Stephanie Plum dell’Evanivich e la protagonista di Ghost Whisperer. E’ un angelo della morte, una mietitrice, e risolve i suoi casi con l’aiuto delle anime dei defunti che non hanno ancora deciso di passare oltre. Inoltre ad aggiungere pepe ai suoi casi di omicidio ci pensa Reyes Farrow, presenza sexy e affascinante quanto oscuro fustacchione che sembra avere un debole per lei (il perchè e il per come verranno, oh se verranno!).

nel piattino abbiamo: paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / romance 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko / giallo 01 - compulsivamente lettrice - 4 cupcake gialli sul blog letterario de le tazzine di yoko

Sixth Grave on the Edge - le tazzine di yoko
Sixth Grave on the Edge

Darynda Jones
edito da St. Martin’s Press
(20 maggio 2014)

TRAMA TRADOTTA DA YOKO
Poche cose nella vita si possono mettere tra una mietitrice e il suo caffè, ma il sexy e sensuale figlio di Satana è una di queste. Ora che Reyes Farrow le ha chiesto di sposarlo, Charley Davidson sente che è il momento di saperne di più sul suo passato, ma lui è riluttante ad aprirsi. Quando il file ufficiale dell’FBI sulla sua infanzia travagliata e il rapimento le arriva tra le mani, Charley decide di scavare sul passato del suo misterioso fidanzato e condurre la propria indagine. Che cosa mai potrebbe succedere di male?

Purtroppo anche un altro caso le arriva tra le mani – uno decisamente pericoloso -. Alcuni uomini esageratamente insistenti vogliono che Charley rintracci un testimone che dovrebbe testimoniare contro il loro capo, uno dei più grandi protagonisti della criminalità organizzata locale. Se Charley non riuscisse ad arrivare a lui entro 48 ore, le persone a lei più vicine inizieranno a scomparire.

[Vorrei che cominciassero da Reyes muhahahahahah devono solo provarci! Il tempo di pensarci e poco ma si sicuro che si ritroverebbero agonizzanti in qualche vicolo… più che probabilmente con la colonna vertebrale recisa, visto che sembra piacergli così tanto ihih]

Aggiungete a tutto questo un uomo disperato alla cerca della propria anima persa giocando a carte, una madre determinata a trovare il fantasma del figlio e un bel ragazzo ossessionato dalla sua nuova capacità di vedere chiaramente i morti allo stesso modo dei vivi …Charley ha le mani fin troppo occupate!
Il fatto poi che Reyes faccia parte delle sue indagini aggiunge solo pepe a tutto il resto. Buona cosa per Charley, che si definisce multi-tasking e prende tutto come una sfida …soprattutto quando questa si presenta sotto forma di Reyes Farrow.

Un’altra trama stuzzicante per il nostro angelo della morte e il suo demone personale *-*
Non vedo l’ora di leggerlo, già ordinato in prevendita su Amazon! Dal 20 in poi per tre/quattro giorni probabilmente sarò irreperibile per il mondo, tanto sarò risucchiata dalla lettura.

Questi di seguito i titoli del serie già usciti 😉

  1. La Cacciatrice di Anime (First Grave to the Right) [il voto di yoko è di ]
  2. Il Fascino del Male (Second Grave on the Left) [il voto di yoko è di tazzinaUP+_mini tazzinaDOWN_mini ]
  3. Third Grave Dead Ahead [leggi la mia recensione ]
  4. Fourth Grave Beneath My Feet [leggi la mia recensione ]
  5. Fifth Grave past the Light [leggi la mia recensione ]

So che consigliare di iniziare una serie ferma da un pò non è il massimo, ma merita, davvero.

Racconto: Fuori dalla finestra di Laura Santella

parole incantate davanti a una tazza sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica racconti

Bentornati al nostro appuntamento con la rubrica “parole incantate davanti a una tazza”!

Abbiamo selezionato un altro racconto di quelli che ci avete inviato e che continuate a inviarci.
Oggi vi presentiamo un racconto che s’intitola “Fuori dalla finestra“, l’autrice è Laura Santella.

Buona lettura! 🙂

Ti è piaciuta la lettura? Lasciaci una tua opinione “in tazzine” 😉
1 tazzina2 tazzine3 tazzine4 tazzine5 tazzine (3 voti, media di: 4,00 su 5)
Loading...

Andate a leggere il regolamento e mandateci i vostri racconti 😉

Il Grande Inverno, Cronache del Ghiaccio e del fuoco 2

Auguri di buona Pasqua followers!

Per questo giorno di festa abbiamo deciso di rivangare con voi il secondo libro di George R. R. Martin della splendida saga de le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (A Song of Ice and Fire).

(Qui trovate la recensione del primo volume.)

nel piattino abbiamo: fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko

il grande inverno - le tazzine di yokoIl Grande Inverno

(A Game of Thrones – parte seconda)
George R.R.Martin
edito da Oscar Mondadori
€ 9,50 edizione economica
link diretti all’acquisto:
amzn-amazon-stock-logo

TRAMA
Nella terra dove le stagioni possono durare intere generazioni divampa la guerra tra la bella e corrotta regina Cersei Lannister e i lord dei sette regni fedeli ai coraggiosi signori di Grande Inverno. Intanto, nelle grandi pianure orientali, la principessa Daenerys Targaryen, ultima discendente della dinastia del Drago si prepara con i suoi poteri straordinari alla riconquista del regno dei suoi avi. Ma la vera minaccia sono gli Estranei che avanzano da nord, esseri misteriosi, per secoli ritenuti a torto frutto della fantasia. Odiano la vita, il calore, il fuoco, l’estate, perchè essi sono la morte, il freddo, il ghiaccio e il gelido inverno. La fine della lunga estate è vicina, l’inverno sta arrivando e non durerà poco: solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre. Intrighi e rivalità, guerre e omicidi, amori e tradimenti, presagi e magie si intrecciano anche nel secondo romanzo della saga.

Direttamente nei miei preferiti… cinque tazzine pienissime.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Parlare di questa saga non è mai semplice. Martin ha creato un mondo complesso, costruito perfettamente, sia sotto l’aspetto che geografico che …per tutto il resto.

L’idea stessa dello scorre delle stagioni in questo modo così particolare è geniale, pensate che bello avere una lunga primavera… peccato che poi debba arrivare un lungo inverno.

Lord Eddard Stark ha scoperto una scomoda verità…  i figli del re, non sono davvero figli suoi. La stessa Cersei gli confessa che Joffrey, Mircella e Tommen sono figli di Jaime. Cersei e Jaime hanno un rapporto… esclusivo e un pò morboso a dir poco ammetto che, da un lato, la loro “relazione” mi sembra troppo morbosa, d’altro canto non si può negare che si tratta di un legame molto forte.

Robert Baratheon, il re che siede sul trono di spade: un tempo valoroso condottiero e ora… re grasso e insoddisfatto rimane  ucciso durante una battuta di caccia, un passatempo che amava. Sarà stato davvero solo il cinghiale ad uccidere il re o, qualcuno, gli avrà dato una mano?

La ragazzina. Daenerys. Appena una bambina, avevi ragione tu, Ned… ecco perchè… gli dei mi hanno mandato quel cinghiale… per punirmi.”

“Il reame… il reame sa bene  quale indegno sovrano sono stato. Indegno quanto Aerys. Gli dei abbiano pietà.”

george r r martin  - le tazzine di yoko
Per questo, alla fine ritengo che Robert non fosse affatto malvagio, ed è questo il bello di questa saga non sono i “buoni” a vincere e nemmeno le persone che se lo meritano, Robert non era perfetto ma, alla fin fine, non era un cattivo sovrano, insomma mi è dispiaciuto per il suo personaggio. Sicuramente NON è stato indegno come Aerys.

“Per lo meno diranno… che quest’ultima cosa che ho fatto… è stata… giusta. Tu non mi volterai le spalle. Tu regnerai, adesso. Odierai il potere anche più di me… ma tu farai bene.”

Povero Robert… se solo sapessi!

La sua morte porta un sacco di ripercussioni, prima di spirare il re nomina Ned reggente ma lord Stark ritiene che il vero erede di Robert sia suo fratello e non il piccolo e perfido Joffrey.
Ho amato il personaggio di Eddard Stark per il suo valore, ma ritengo che avrebbe dovuto mettere da parte il suo onore almeno per un pò e fare quanto le circostanze richiedevano…. e sopratutto MAI fidarsi di Ditocorto. Sono convinta che Ditocorto li seppellirà tutti.

Ditocorto si fece più vicino a Ned, gli sfilò la daga dalla cintura e gliela puntò alla gola. C’era una sfumatura quasi di scusa nel suo sorriso. -Ti avevo avvertito di non fidarti di me.-“

La situazione precipita per Grande Inverno, con Eddard prigioniero tocca al giovane Robb radunare i vessilli di guerra e scendere in battaglia.

Dall’altra parte del mare, la principessa Daenerys deve fare i conti con il sempre più furioso Viserys.
Davvero un personaggio patetico, triste, ossessionato dall’idea di riavere il trono che, secondo lui, gli spetta di diritto. Viserys è così… accecato dal desiderio di riavere il suo trono (idea inculcatagli da Magistro Illyrio) che non si rende conto che le persone che gli stanno intorno non solo non lo stimano ma lo disprezzano e quelli che lo adulano, in realtà, vogliono solo usarlo.
Un violento, ossessionato dal desiderio di diventare re, tanto da non vedere, da non rendersi conto di quello che succede attorno a lui.
Viserys muore come merita, con una corona di ferro fuso sul capo, una fine orrenda ma molto azzeccata per il personaggio.

L’oro dei medaglioni, ormai semi liquefatto, cominciava a colare. Khal Drogo strappò il calderone dalle fiamme. -Corona!- urlò il guerriero. -Ecco! Una corona d’oro per re di Carretto!- E sollevò il calderone alto sopra la testa dell’uomo che era stato suo fratello. Non ci fu nulla di umano nei suoni che Viserys Targaryen emise quando l’orrido elmo di ferro gli venne calato sulla faccia. I suoi piedi pestarono un ritmo frenetico, rallentarono, si fermarono. Spessi grumi di oro fuso colarono sul suo torace, scavando fori fiammeggianti nella casacca di seta… Non venne versata una sola goccia di sangue.

-Non eri un vero drago- pensò Dany con una calma singolare. – Il fuoco non può uccidere un drago.-“

Daenerys combatte ferocemente, prima per salvare la vita al suo “sole e stelle”, giungendo a ricorre all’antica magia poi, di fronte all’amara verità, toglie la vita al suo uomo, in un ultima prova d’amore.
La ragazza si ritrova a lottare per il suo futuro, che la vorrebbe tra le anziane khaleesi, una vita segregata tra le vecchie….

Alla fortezza rossa la piccola Arya riesce a fuggire dai Lannister usando la sua spada e gli insegnamenti di Syrio.
Il braavosino ha combattuto per la sua allieva, anche se sapeva di non poter vincere contro i suoi avversari… Peccato mi piaceva come personaggio…
Nonostante sia così piccola Arya combatte con le unghie e i denti e riesce a sopravvivere cacciando piccioni, in una situazione al limite.. ritroverà la sua Nymeria?
Che cosa vuole fare di lei Yoren? Niente di buono temo.

Sansa é il personaggio che più ho rivalutato in questo libro… peccato che sia rimasta per poco nelle “mie grazie”.
La sua vita é perfetta: il suo bel principe la ama e lei sarà regina, il sogno di tutte le fanciulle no? Peccato che il sogno viene infranto quando suo padre decide di farla tornare a Grande Inverno. Sansa, senza saperlo, finisce per causare la sua stessa rovina, correndo in lacrime da Cersei… ovviamente mi ha fatto girare le scatole ma si può dare a lei tutta la colpa? E’ ingenua, si è fatta ingannare da Cersei ma bisogna capire che è stata cresciuta per diventare una lady e le sono state inculcate certe idee…

La fuga é impossibile e la piccola dovrà aprire gli occhi sulla realtà.
Joffrey non é altro che il mostro che ha fatto decapitare suo padre. Un ragazzo crudele, infantile, incapace di amare.
Prigioniera nel castello, Sansa deve compiacere Joffrey, se vuole sopravvivere…
Come unico alleato, ha al suo fianco Sandor Clegane.
Dimostrando una grande forza di volontà Sansa riesce ad assecondare Joffrey e a sopravvivere, in attesa di un’ occasione.
Per fuggire? Per uccidere il principe?

Jon Snow… lui resta uno dei miei preferiti.
Sulla Barriera succedono cose strane, i morti tornano ad uccidere i vivi e hanno degli inquietanti occhi azzurri… le leggende stanno prendendo vita.

Una forma umana avvolta da indumenti neri, mantello, cappuccio… ma sotto il cappuccio, gli occhi scintillavano di una gelida luce azzurra.”

Jon é diviso in due, da un lato c’é il suo giuramento ai Guardiani della Notte e dall’altro la sua famiglia.
Da che parte starà? Chi sono gli Estranei?
Cosa ne é stato di Benjen Stark?

Robb e Bran combattono per Grande Inverno.
Robb scende in battaglia e guida i suoi uomini, Bran rimane al castello a vegliare sul regno.
Il ragazzo é diventato un vero cavaliere ciò nonostante, calata la maschera di decisione e autorevolezza, i dubbi e le paure lo assalgano. Questo lo rende più umano e vero.
Bran cerca di occuparsi del selvaggio Rickon e inquietanti sogni forieri di sventura infestano il suo sonno. Il bambino dimostra una sorprendente maturità per la sua età e per la difficile condizione in cui si trova.

La guerra nei Sette Regni é in stallo: Robb ha catturato lo Sterminatore di Re e i Lannister hanno Sansa.

Cosa farà Tyrion a corte?
Riuscirà a far ragionare il suo folle nipote?

I draghi sono rinati dal fuoco della morte, dalla pira funebre del Khal e innalzano il loro canto al cielo.

Daenerys Targaryen si alzò in piedi. Il drago nero sibilò: fumo pallido sfuggì dalle sue narici. Gli altri due si allontanarono dai seni e aggiunsero le loro voci al richiamo. Le loro ali traslucide si spalancarono, agitando l’aria della notte. E, per la prima volta da centinaia di anni, le tenebre presero vita nel canto dei draghi.”

Daenerys, madre dei draghi, cosa farà?
Come si muoverà sulla scacchiera della guerra?

Un libro epico. Personaggi indimenticabili, una trama intricata dal disegno complesso, cosa si può chiedere di più?

Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (A Song of Ice and Fire)

  1. Il Trono di Spade (A Game of Thrones – parte prima)
  2. Il Grande Inverno (A Game of Thrones – parte seconda)
  3. Il Regno dei Lupi (A Clash of Kings – parte prima)
  4. La Regina dei Draghi (A Clash of Kings – parte seconda)
  5. Tempesta di Spade (A Storm of Swords – parte prima)
  6. I Fiumi della Guerra (A Storm of Swords – parte seconda)
  7. Il Portale delle Tenebre (A Storm of Swords – parte terza)
  8. Il Dominio della Regina (A Feast for Crows – parte prima)
  9. L’Ombra della Profezia (A Feast for Crows – parte seconda)
  10. I Guerrieri del Ghiaccio (A Dance with Dragons – parte prima)
  11. I Fuochi di Valyria (A Dance with Dragons – parte seconda)
  12. La Danza dei Draghi (A Dance with Dragons – parte terza)
  13. The Winds of Winter
  14. A Dream of Spring

anteprima del new adult “Quello che sei per me” di Rachel Van Dyken

A maggio tornano i new adult targati Nord!

E’ prevista per il quindici di maggio l’uscita di “Quello che sei per me” di Rachel Van Dyken. L’autrice, seppur sconosciuta nel nostro paese, ha fatto parlare molto bene di se in America, conquistando con questo libro il titolo di New York best sellers.

Questo in uscita è il primo romanzo di una trilogia che credo riuscirà a mietere vittime di cuoricini. Ci sarà ironia, equivoci famigliari e ovviamente una storia d’amore che SA DA FARE!

nel piattino abbiamo: 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko contemporaneo / 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko romance

quello che sei per me - le tazzine di yokothe bet - le tazzine di yoko
Quello che sei per me

(The Bet)
Rachel Van Dyken
Edito da Nord
pagine 352 (uscita 15 maggio 2014)
€ 16,00
– sarà disponibile anche in ebook –

TRAMA
Kacey Jacobs è a un punto della sua vita in cui un aiuto dall’alto non farebbe male. Sente l’acqua alle ginocchia salire e teme che questa presto arriverà a soffocarla del tutto. Senza genitori e con debiti che le pesano sul collo ha un disperato bisogno di soldi.
L’aiuto arriva da una mano decisamente inaspettata: Jake Titus, vecchio amico di infanzia e primo amore di lei nonchè milionario, si presenta alla sua porta in cerca di aiuto. Ha bisogno che Kacey torni a casa con lui dai genitori e che si finga la sua fidanzata per un weekend. Kacey è tentata di rifiutare, ma un aito monetario in cambio non si può certo rifiutare!
A casa di Jake sarà presente anche il fratello di lui: Travis Titus. Il ragazzo fin da piccolo ha dichiarato che diventato grande avrebbe sposato Kacey…e le sue intenzioni non sembrano essere cambiate. Ora però il fratello si presenta alla porta con la ragazza di cui è innamorato da sempre, pensate davvero che si potrà rassegnare così velocemente a lasciargliela?

la serie

  1. Quello che sei per me (The Bet)
  2. The Wager
  3. The Dare

il telefilm The Musketeers

my view of tea sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica telefilm

Salve a tutti!

L’altro giorno, dando un’occhiata su Itasa (il sito dove si possono trovare i sottotitoli delle serie tv) mi casca l’occhio su un’immagine interessante e un titolo ancora più interessante “Musketeers” facilmente traducibile in “I Moschettieri”.

the-musketeers cover-le tazzine di yokoHo visto molti film basati sul celebre romanzo di Dumas ma mai una serie tv e, visto il mio amore per le serie tv in costume… ok ho deciso di provarla.

Athos (Tom Burke), Porthos (Howard Charles) e Aramis (Santiago Cabrera alcuni lo ricorderanno per aver recitato il ruolo di Lancillotto in Merlin), moschettieri a servizio di Re Luigi XIII (Ryan Gage), sono alla ricerca di un loro collega scomparso con delle lettere scottanti, consegnategli dal Re (l’attore assomiglia molto a quello che interpretò proprio il re di Francia nel telefilm “I Borgia”).

Ovviamente il Cardinale Richelieu (Peter Capaldi) ha un suo piano, sia per screditare i Moschettieri che per il suo tornaconto personale, e non esita a rivolgersi alla perfida Milady (Maimie McCoy). Ok, sono molto delusa da Milady, l’attrice non mi sembra male ma… non assomiglia per nulla a Milady, non dovrebbe essere bellissima? Il destino dei Moschettieri si scontra con l’arrivo in città del giovane e spavaldo D’Artagnan (Luke Pasqualino) in cerca del Re. D’Artagnan e suo padre sono stati aggrediti da dei sedicenti moschettieri e il padre del ragazzo prima di morire gli ha sussurrato un nome: “Athos”.

the-musketeers 2-le tazzine di yokoD’Artagnan, in cerca di vendetta, si reca quindi alla base dei moschettieri e, in preda alla furia, sfida a duello Athos. Il duello verrà bruscamente interrotto dalle guardie che arrestano Athos.

Tuttavia, gli altri moschettieri, instillano nel ragazzo il dubbio che Athos sia davvero colpevole così decidono di investigare sui fatti per scoprire chi è il vero assassino e perchè si spaccia per Athos. Del resto, un assassino che grida ai quattro venti il suo nome… non è tanto furbo, giusto?

Durante la prima puntata scopriamo che i moschettieri scomparsi avevano con se delle lettere compromettenti scritte dal re in persona, motivo per cui il sovrano è piuttosto ansioso di riaverle. Da subito è chiaro che il re è un debole insicuro che, di fatto, lascia che sia il cardinale Richelieu a governare al posto suo. Pensate che, quando Richelieu minaccia di licenziarsi, il sovrano si fa prendere da una crisi isterica e lo implora di restare (non ho parole…)

the-musketeers-le tazzine di yokoNaturalmente, dietro a tutto ci sono proprio Richelieu e Milady, che vogliono screditare i moschettieri. Milady dopo aver passato una notte con D’Artagnan, cerca di incolparlo di omicidio…

Ovviamente D’Artagnan e gli altri moschettieri riescono a riscattare Athos e a salvarlo poco prima che venga fucilato. Il “galoppino” di Richelieu viene catturato e i piani del cardinale sfumano, almeno per il momento.

I costumi sono fatti molto bene, gli attori (Milady a parte) sono abbastanza convincenti nei lor ruoli, insomma la serie promette bene. Sono previsti (così ho capito) 10 episodi per la prima stagione… staremo a vedere.
Uno per tutti, tutti per uno!

Voto alla prima puntata: tazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaUP_ministregaDELcrepuscolotazzinaDOWN_mini

Pagina 347 di 349« Prima...102030...345346347348349

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Sorry:

- Instagram feed not found.

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine