Recensione a “Fil Rouge” di Ornella Calcagnile

ornella calcagnile - le tazzine di yoko

Buonasera cuplovers,
oggi vi parlo di “Fil Rouge” di Ornella Calcagnile, un romanzo romance, carino e scorrevole, dai risvolti piccanti e passionali, che sembra rimarcare come tra due persone di sesso opposto sia difficile restare solo amici, qualora subentri l’attrazione.

Ringrazio l’autrice per avermelo passato. 🙂

nel piattino abbiamo:  love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

fil rouge- le tazzine di yoko Fil Rouge

Ornella Calcagnile
Self publishing Narcissus (27 ottobre 2014)
Pagine 116
€ 0,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink all’acquisto dell’ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Avete presente la vibrante sensazione di positività che vi può trasmettere a pelle una persona appena conosciuta?
Se poi questa persona è un giovane uomo affascinante, la situazione si complica e Kylie avverte subito i piaceri e le insidie legati a questo inatteso e magnetico feeling che scoppia con Joël; l’inquilino dei piani alti dai magnetici occhi di cristallo e il sorriso accattivante. Ma i due giovani sono davvero legati dal filo rosso del destino? Tra amicizie esasperate, passioni trattenute, amori improvvisi, donne zuccherose e signore drago; Kylie verrà risucchiata in un vortice di situazioni grottesche, addirittura esilaranti, in cui scoprirà tante cose, compreso ciò che la lega davvero a Joël. Per farlo, si affiderà anche alla buona sorte, portando con sé il suo particolare e inseparabile portafortuna, che beh…avrà molto a che fare con un “file rouge”.

RECENSIONE DI VALY:
La classica lettura che si definisce “carina”… tre tazzine e mezzo.
tazzinaUP_valytazzinaUP_valytazzinaUP_valytazzinaMEZZA_valytazzinaDOWN

Kylie si trasferisce a Parigi a vivere da sola e il palazzo in cui abita si rivela subito interessante e vivace, a causa del suo vicino di casa, Joel, un ragazzo dall’incarnato color cappuccino e dagli occhi chiari, vispi e luminosi. Joel l’aiuta a trasportare alcuni scatoloni- le tazzine di yoko scatoloni e Kylie avverte immediatamente un feeling con lui, nonostante lo abbia conosciuto da pochissimo. Le battute che si scambiano fanno intuire un certo interessamento anche da parte di lui e così Kylie inizia a suonare spesso alla porta di Joel e viceversa.  Tra i due si instaura un rapporto di amicizia, scherzoso e ricco di dialogo, con l’aggiunta di un po’ di attrazione sessuale. Kylie è single da un anno e Joel sembra incarnare tutte le caratteristiche del suo uomo ideale… tutte, tranne una: Joel è già sposato e per giunta con Liza,  una ragazza che Kylie ha conosciuto poco dopo Joel e che le sta simpatica. Joel e Liza, durante una vacanza insieme, hanno deciso improvvisamente di sposarsi, con un matrimonio lampo, in stile Las Vegas e sono molto legati.

Kylie vede crollare tutte le sue fantasie, non appena lo scopre, si sente in colpa per aver avuto pensieri erotici e romantici su Joel e decide di stargli il più lontana possibile. Joel e Liza, però, non sanno come si sente Kylie e continuano a organizzare cene, uscite, riunioni coinvolgendo anche lei, che non rifiuta, per continuare a essere loro amica. Per staccare i pensieri da Joel, Kylie frequenta il suo amico Sebastien, che per lei c’è Amore a Parigi- le tazzine di yoko sempre e ci finisce a letto. Sebastien fa l’amore con lei in modo selvaggio e lussurioso e Kylie capisce che lui l’ama; lei però è incerta sui suoi sentimenti e lo “friendzona”. Quando sembra che tutto stia andando per il verso sbagliato, Kylie ha finalmente l’occasione che desiderava con Joel e la coglie, facendo l’amore con lui. Kylie e Joel hanno tradito la fiducia di Liza, ma il loro era un destino inevitabile, come se fossero stati legati da un filo rosso che cercava in tutti i modi di farli stare insieme. Come si comporteranno con Liza e con Sebastien d’ora in avanti? Riusciranno a darsi una chance per essere felici davvero, nonostante gli ostacoli?

Fil Rouge è un romanzo breve che ho letto in pochi giorni, presa dalla storia e dai personaggi. Non vi è una sola trama sentimentale, quella tra Joel e Kylie, vi sono anche personaggi come Sebastien e Liza, che complicano la loro relazione e la rallentano, facendo stare il lettore nel dubbio, per buona parte dei capitoli, circa la scelta finale dell’autrice su ognuno di loro. Joel è un bel ragazzo e non si può non apprezzare, attraverso i pensieri che la protagonista ha su di lui; l‘idea che mi sono fatta di Joel, è quella di una persona con una buona testa, con obiettivi notevoli e ammirevoli (è un chirurgo), ma con anche una buona dose di insicurezza e  frivolezza per quanto riguarda il suo modo di gestire il rapporto con le donne. Il matrimonio lampo con una conosciuta da poco di per sè indica già una a letto con amico- le tazzine di yokocerta superficialità e il conseguente tradimento di questa senza alcuno scrupolo con una vicina di casa, non mi ha dato grandi sensazioni di affidabilità. Scrivo questo, per far capire come mai ho ammirato molto di più Sebastien. Ho visto il suo lato dolce e il suo lato rude e maschile, il suo lato fragile e il suo lato forte. Sarò l’unica a dirlo, ma ho preferito Sebastien a Joel! Liza mi è parsa una cara ragazza e la sua ingenuità mi ha fatto pena, non si meritava un tradimento così, soprattutto perchè era davvero innamorata di suo marito. La mamma di Joel è un osso duro per Kylie, mi è piaciuto come la ragazza riesce poi a tenerle testa e a farsi rivalere davanti a tutti. Ho apprezzato che Kylie fosse un’artista, l’ho trovata interessante come scelta, anche in relazione a Joel che è invece un medico. Le pagine dedicate al sesso sono costruite in modo ottimo e fanno andare in fibrillazione se si pensa che a distanza di poco, Kylie è posseduta da due ragazzi come Sebastien e Joel. La trama scorre più o meno allo stesso modo di come inizia, non ha enormi colpi di scena o picchi di originalità, è piuttosto semplice e per questo non sono salita molto con la valutazione. Fil Rouge è un romanzo piacevole, scritto in modo scorrevole e fluido, non mancherà di farvi sorridere e dì farvi venire i bollori con le sue scene di passione.

4 commenti
  1. Carino ^-^

  2. Ho partecipato a un giveaway per poter vincere questo ebook. Chissà magari potrò dare anche io la mia opinione 😀

  3. Ho preso questo ebook da un pò e devo leggerlo, mi aveva incuriosita parecchio e devo dire che sto solo aspettando il momento giusto per leggerlo sono sicura che mi piacerà per adesso Ornella non mi ha mai deluso

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine