Archivio per la categoria malatamente otaku

Anime Revival puntata numero 12: anime sportivi parte 2

Anime Revival puntata numero 12: anime sportivi parte 2

fantasie di zucchero sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anime e dorama

Buon giorno cuplovers benvenuti alla nuova puntata della rubrica dedicata agli anime della nostra infanzia!
In fondo al post trovate i link alle puntate precedenti, e adesso iniziamo la seconda puntata dedicata agli anime sportivi.

Se dico anime + calcio sono sicura che il primo nome che vi viene in mente è Holly e Benji 😉

Tsubasa Ozora (ribattezzato da noi, Oliver Hutton) è un ragazzino giapponese determinato a vincere il Campionato Mondiale di calcio, ma sì partiamo proprio dal basso eh! Poche pretese.
Holly si trasferisce alla scuola Nankatsu dove conosce Bruce Harper, capitano della squadra delle elementari e decide di sfidare il portiere della squadra rivale, un certo Benji che sembra essere imbattibile ma state pur certi che il primato di Benji andrà a farsi benedire con l’arrivo di Holly. L’avventura inizia quando Holly entra nella squadra di calcio della Niuppi dove incontrerà i suoi futuri amici e compagni di mille partite.
Holly deve affrontare mille difficoltà lungo la sua strada, prima tra tutte, il fatto che il campo da calcio era lungo 18 chilometri (buona parte dei quali in salita) una partita durava tre puntate e i giocatori dovevano continuare a giocare anche con ossa rotte e tendini maciullati, sono giapponesi, del resto, mica sono come i calciatori veri che, appena li tocchi, cascano a terra tra atroci tormenti!
Il calcio di Holly e Benji era molto più fantasioso di quello vero, cavolo, loro sì che si impegnavano seriamente per creare nuove tecniche di gioco. Indimenticabili, il tiro della tigre, la catapulta infernale o il tiro del falco, roba che, manco Sailor Moon aveva nomi così belli per i suoi colpi letali. Ovviamente, se Jenny faceva strage di palline da tennis e Mila faceva diventare ovale la palla da pallavolo, Holly non poteva esimersi da sfondare la rete con i suoi calci micidiali, le palle, ovviamente, si illuminano (un classico irrinunciabile) e i portieri (vedi: Ed Warner) si esibivano in salti acrobatici pazzeschi, saltavano in aria, si appoggiavano con i piedi a un palo e si davano la spinta per saltare di lato! Cose che nemmeno i migliori ginnasti a momenti.
E come dimenticare le pettinature della nostra squadra preferita o i denti da castoro dei gemelli Derrick? (Ma andare da un dentista, no eh?) Sono convinta che, anni dopo, Goku e i suoi compagni sayan siano andati dal loro stesso hair stylist. E voi, ve lo ricordate Holly, che portò il calcio giapponese a vette inimmaginabili?

Cambiando completamente sport ritorniamo nel mondo della pallavolo con Mimì e la nazionale di pallavolo.
Se gli allenamenti di Mila erano da denuncia, con Mimì tocchiamo vette inesplorate!
La nostra cara Mimì per rafforzare i suoi colpi ha la geniale idea di usare delle catene di ferro ai polsi… catene di ferro… le ha rubate ad Andromeda dei Cavalieri dello Zodiaco? Mah! Penso che mi ricorderò per sempre di quando colpiva la palla e il sangue le schizzava dai polsi, roba da rimanere dissanguata prima della fine dell’allenamento.
Ovviamente anche la nostra Mimì, tra una partita e l’altra, finisce per trovare l’amore nell’aitante (ma dove?) Sutomu, ma, come già detto per Mila e Jenny, non puoi innamorarti, se fai sport! Lo sport viene prima di tutto e il povero Sutomu era l’ultima ruota del carro.
Non mancano colpi fantasiosi con nomi assurdi, il più famoso era “la goccia di ciclone” la goccia di ciclone… ma cos’è il nuovo potere di Sailor Mercury? A ribadire il fatto che lo sport è più importante dell’amore ci pensa il tragico incidente del povero Sutomu, che precipita in un burrone mentre sta andando a vedere la partita di Mimì. Pensate che lei abbia mollato tutto e sia corsa al suo capezzale?
No, no, come avrebbe potuto? Lo sport è sacrificio e anche Sutomu avrebbe voluto così… peccato che non ne avremo mai la certezza visto che muore prima che Mimì possa vederlo. Insomma la nostra Mimì è il simbolo del vero sacrificio per lo sport.
Preferivate lei o Mila? Almeno, possiamo dire che al povero Shiro andò meglio.

Chiudiamo questa seconda parte sugli anime sportivi con il mio preferito: Hilary.
La meno… masochista tra gli sportivi! Protagonisti della storia sono Hilary appassionata di ginnastica ritmica, Federico il suo amico musicista dal taglio di capelli pericolosamente simile a quello di Mirko dei Beehive (Kiss me Licia) e Debbie l’immancabile rivale che prima non sopportava ma che poi diventa la sua migliore amica (giuro che queste cose non le ho mai capite) sfigatissima in quanto malata di anemia plastica. Hilary e Debbie però non erano rivali solo nel campo della ginnastica, infatti, entrambe erano innamorate di Willy, un altro ginnasta… io, per inciso, ho sempre fatto il tifo per l’amico friendzonato XD
Federico, poveretto, ci prova in tutti i modi a conquistare Hilary, peccato che, anche lui sia un po’ confuso! Prima si dichiara ma poi ritratta tutto per paura di un suo rifiuto. A sua volta, Hilary si dichiara a Willy che è scioccato, manco gli avesse detto… non so, che voleva farsi suora. Tuttavia, poco prima dei campionati Juniores, il nostro Willy fa chiarezza nei suoi sentimenti, insomma, e dice a Hilary che crede di amarla… mah! Si è proprio sprecato, non trovate? La verità, secondo me, è che era indeciso tra lei e Debbie e non si voleva sbilanciare troppo…
L’anime finisce con un niente di fatto che fa venir voglia di prendere a testate lo schermo. Hilary è ai vertici della ginnastica ritmica, Willy è un aspirante astronauta (ma che senso ha? È un ginnasta e così, dal nulla, fa l’astronauta?) Debbie insegna ginnastica ai bambini e Federico è a Londra dove ha coronato il suo sogno di fare il musicista e si è tinto i capelli di verde (non chiedetemi perché) insomma un finale… di … Ecco, avete capito.

Meno male che il manga finisce meglio e che lì, Willy si fidanza con Debbie toccato dalla sua malattia (=per pietà) e finalmente, il povero Federico esce dalla friendzone e Hilary capisce di amarlo (alla buon’ora!)

Avete visto questi anime? Quale preferivate?

NELLE PUNTATE PRECEDENTI

PUNTATA 1 – LADRI parte 1
PUNTATA 2 – LADRI parte 2
PUNTATA 3 – ORFANELLE parte 1
PUNTATA 4 – ORFANELLE parte 2
PUNTATA 5 – MAGHETTE DI SECONDA GENERAZIONE E POTERI PARANORMALI parte 1
PUNTATA 6 – MAGHETTE DI SECONDA GENERAZIONE E POTERI PARANORMALI parte 2
PUNTATA 7 – COMBATTENTI parte 1
PUNTATA 8 – COMBATTENTI parte 2
PUNTATA 9 – ANIME STORICI parte 1
PUNTATA 10 – ANIME STORICI parte 2
PUNTATA 11 – ANIME SPORTIVI parte 1

 

Recensione a “ControNatura” (vol. 1) di Mirka Andolfo

Recensione a “ControNatura” (vol. 1) di Mirka Andolfo

Buon pomeriggio cuplovers, oggi vi parlo di “Contronatura” (vol. 1) di Mirka Andolfo.
Probabilmente conoscerete l’autrice per la famosa serie Sacro/Profano, anche io l’ho scoperta grazie alle avventure di Angie e Damiano.

Non avevo mai acquistato un suo albo, ma Contronatura mi ispirava davvero molto e, lo ammetto, convinta che fosse un volume unico, l’ho acquistato. L’avete letto?

nel piattino abbiamo: love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko /  fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko / distopico 01 - compulsivamente lettrice - 2 lampone distopici sul blog letterario de le tazzine di yoko

ControNatura
Il Risveglio

Mirka Andolfo
Edito da Panini Comics (03 novembre 2016)
Pagine 96
€ 14,00 cartaceo
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Leslie vive in un mondo popolato da animali antropomorfi dove il governo interviene nella sfera personale della vita nei suoi cittadini, fino a decidere quali rapporti sono considerati sbagliati, contro natura. Leslie è una maialina semplice, che ama il sushi ed è costretta a fare un lavoro che odia. Vive con Trish, la sua migliore amica, e sogna per sé qualcosa di diverso. Ma i sogni possono essere pericolosi se a popolarli è un lupo che ti turba e se al tuo risveglio cominci a sentirti osservata… Mistero, sensualità e anche un pizzico di fantasy, per il primo dei tre volumi di una saga scritta e disegnata dal talento esplosivo di Mirka Andolfo.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Direttamente nei miei preferiti…cinque tazzine tondissime!
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolo

ControNatura è stata una bella lettura, i disegni dell’autrice sono davvero molto curati e l’uso del colore è meraviglioso.

La storia si è rivelata un’interessante distopico con un tocco di fantasy. I personaggi di ControNatura sono dei meravigliosi animali cui la società impone l’accoppiamento solo tra membri della stessa specie. Gli abitanti vengono bombardati da spot che ricordano loro che amare il membro di un’altra specie è sbagliato, contro natura e, come se non bastasse, il governo spinge affinché tutti trovino un partner entro i venticinque anni.
Cosa succede se si ha la sfortuna di non trovare l’amore entro il termine stabilito?
Ecco che entra in gioco il “Programma di Riproduzione”, ovvero lo Stato che si occupa di trovare un partner a tutti… in pratica è una specie di agenzia matrimoniale, i cittadini sono tutti convinti che il Programma funzioni e che consenta a chi è ancora solo di trovare il partner perfetto… inutile dire che non è tutto oro quello che luccica.
Leslie è preoccupatissima perché, come del resto succede spesso, non è riuscita a trovare l’amore della sua vita ed è il suo compleanno, allo scattare del quale riceve sul cellulare un messaggio con cui le comunicano che le hanno già trovato un partner!

Neanche il tempo di rendersi conto di cosa sta succedendo che la povera Leslie si ritrova tra le grinfie di un elegante scoiattolo pronta per una puntata di Extreme Makeover per poveri. La nostra bellissima maialina viene sottoposta a un checkup completo, truccata, pettinata etc.… il tutto senza, ovviamente, poter dire la sua opinione su nulla.
Nonostante l’ansia, Leslie spera ardentemente che l’incontro vada per il meglio anche perché, se non troverà un compagno per tempo, sarà costretta a pagare delle tasse altissime che sa di non potersi permettere. Come se tutto questo non bastasse, da qualche tempo la nostra maialina fa dei sogni… molto vividi e decisamente contro natura dove si… intrattiene con un meraviglioso lupo bianco. Possibile che il lupo dei suoi sogni non sia solo… un sogno?
Turbata da quello che le sta succedendo, Leslie si confida con la sua migliore amica Trish che, da brava studiosa, comincia a cercare informazioni sullo strano sogno di Leslie. La sua ricerca la porterà più lontano di quanto immagina, tra realtà e leggenda. Possibile che l’antica civiltà di Tijoux, dove alcune donne andavano in sposa ad antichi e potenti spiriti c’entri con la nostra Leslie?
Leslie incontrerà mai il Lupo dei suoi sogni?

La storia di ControNatura mischia con abilità fantasy e distopia. Il mondo distopico creato dall’autrice è molto interessante e la storia gioca molto bene sull’ansia che coglie tutti noi quando, a una certa età, amici e parenti cominciano a chiederti: ma tu… quando ti sistemi?
Il mondo creato dall’autrice è regolato dall’obbligo di riprodursi entro una certa età… anche se non si capisce se quest’obbligo è stato messo perchè si è rischiata l’estinzione o per qualche altro motivo, suppongo ne sapremo di più leggendo il secondo volume che, spero, esca presto.

Le tavole si leggono in pochissimo tempo e i disegni sono molto curati. Consigliato a chi ama i bei fumetti.

ATTENZIONE, DA QUI SONO PRESENTI SUL FINALE spoiler

Sinceramente mi aspettavo che Leslie trovasse il Lupo Bianco e che tutto si rivolvesse per il meglio… e invece no!
Con un bellissimo colpo di scena, la nostra Leslie recupera alcuni ricordi e scopre che, in quanto sposa, doveva essere sacrificata e che il bel lupo, dopo averle detto che la desiderava… l’ha azzannata senza troppi complimenti!
Tuttavia, la nostra Leslie che, all’epoca, si chiamava Bes, non era una docile vittima e, arrivata preparata al gran giorno, ha pugnalato il Lupo. Ora il terribile Lupo Bianco e Les sono una cosa sola.
Lo spirito è sigillato nell’anima di Les, per questo la nostra protagonista ha queste visioni, sembra che lo spirito del Lupo si stia risvegliando e che, adesso, riesca a comunicare con Les… c’è la possibilità che prenda del tutto il sopravvento sulla nostra maialina?
Esisterà un modo per “esorcizzare” la nostra Leslie e restituirle la sua vita?

Due omicidi, una fuga disperata, e nessuno di cui fidarsi… o no? Leslie potrà fidarsi del suo misterioso salvatore?

ControNatura si è rivelato una lettura davvero piacevole, i disegni sono molto belli così come i colori usati, la storia è originale e il finale incuriosisce. Lettura decisamente consigliata!

QUALCHE INFO SULL’AUTORE
Mirka Andolfo disegna Bombshells per DC Comics e Ms. Marvel per la Marvel. Creatrice della serie di culto Sacro/Profano pubblicata, oltre che in Italia, in Francia, Olanda, Germania, Stati Uniti e Spagna.

Manga online: istruzioni per l’uso!

Buon pomeriggio cuplover,
eccoci alla seconda parte del post sui manga da leggere. Come avevo promesso mi accingo a parlare di manga online.  Ciò che arriva in Italia è infatti solo una piccola parte dell’immensa quantità di storie che viene pubblicata in Giappone e gli amanti del genere hanno iniziato a tradurre i manga interessanti, ma che non arrivano in Italia. Ce ne sono di bellissimi, divertenti, carini e per tutti i gusti (tutti i gusti+1 … devo smetterla di citare Harry Potter). Quindi per chi preferisce iniziare a leggere manga partendo da quelli online o per chi vuole aggiungere alle sue letture cartacee quelle online ecco tanti piccoli consigli!

Tablet: un modo comodo e pratico

Molti manga online ormai sono reperibili su facebook o su siti come batoto o mangago che rendono possibile leggerli online. D’estate, ma anche d’inverno, il tablet è un modo comodo e veloce per leggersi un manga senza friggere dal caldo fatto dal pc. Certo, moltissimi siti non li caricano online, quindi il pc risulta sempre la scelta più comoda in assoluto, almeno per versatilità, ma il tablet ti permette di leggerli ovunque sei. Insomma, in generale io sono una sostenitrice del tablet! ;P

Scegliere la giusta lunghezza.

Proprio come il primo manga, anche il vostro primo manga online deve essere della giusta lunghezza. Che vuol dire questo? Niente serie di più di 4 volumi e niente serie in corso. Leggere a un tablet o a pc è più faticoso che leggere un cartaceo, meglio quindi che la lunghezza sia ridotta.
Ripeto nuovamente questo avvertimento: niente serie in corso. I manga online sono tradotti amatorialmente da appassionati e disponibili gratuitamente, anche per questo può accadere che tra un capitolo e un altro passino mesi.

Attenti alle truffe

Esistono effettivamente siti come Lezhin che detengono i diritti dei vari manga e li rendono disponibili a pagamento, ma a tutt’oggi un corrispettivo italiano di questo sito non c’è. Questo vuol dire che i manga che vi andrete a leggere non sono (e non possono essere per nessunissima ragione al mondo) a scopo di lucro. Se qualcuno vuole che paghiate qualcosa vi sta truffando, dato che non ha molto probabilmente i diritti dell’opera che tenta di vendervi. NON COMPRATE NIENTE. A parte su Lezhin, che però è in inglese.

Un occhio ai siti

Di siti di scanalation ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti. Io ne proporrò alcuni, ma ce ne sono tantissimi. Prima di fissarvi su un qualunque manga (magari anche su uno che non ho suggerito) accertatevi che sia di un sito facilmente accessibile. Alcuni gruppi chiedono di abilitarsi nel loro forum per aver accesso ai manga, altri addirittura pretendono che tu partecipi attivamente e poi, in grazia ricevuta, ti danno la possibilità di accedere al materiale. Ognuno ha diritto di fare quello che vuole, ma evitate di impelagarvi in siti in cui per arrivare a leggere un manga ci mettete un mese, sopratutto alla vostra prima esperienza.

 

Per i romantici zuccherosi….

Charai Hayama ni Kyun to Kita

Autore: Machino Iroha
Genere:
Shoujo, romantico,  slice of life, school life.
Casa editrice:
Shingeki no shoujo
Volumi: 2
Trama: 
Asahina, una tranquilla diciassettenne membro del comitato che si occupa della biblioteca, viene incaricata da un suo professore di sorvegliare il suo kouhai, Hayama Yuuto. Il ragazzo, incredibilmente popolare con l’altro sesso,  ha causato qualche problema ed è quindi stato deciso che, come punizione, si occuperà della biblioteca insieme a lei durante la sua sospensione. Inizialmente Asahina pensa che sia un ragazzo frivolo, ma conoscendolo inizia a sentirsi confusa… Con il passare del tempo, diventano amici … o forse anche qualcosa di più?

Kuchibiru ni Kimi no iro

Autore:  Iwahita Keiko
Genere:
Shoujo, romantico, scolastico.
Gruppo:
Harebare kazoku scans
Volumi: 2
Trama: 
Aya è una ragazza che ha perso fiducia nelle persone e in se stessa: tutto a causa di un pettegolezzo che è iniziato a girare nella sua scuola su una sua presunta relazione con il professore d’arte. La realtà però è ben diversa. Chiusa in se stessa, Aya non si avvicina più a nessuno, fino a quando nella sua scuola arriva Aimu, direttamente da Parigi. Aimu è bellissimo e possiede un fascino magnetico che sembra attirare tutti, che riesca quindi a scuotere anche il cuore ormai chiuso di Aya?

 

Per chi ama gli amori un po’ più… focosi!

Barairo ma Honey – La vie d’amour –

Autore: Ohmi Tomu
Genere:
josei, romantico,  fantasy, mature, smut.
Gruppo:
 Scanduzioni
Volumi: 3
Trama: 
Koume è una ventenne che lavora in una piccola tipografica. Dall’aspetto la ragazza sembra molto graziosa e delicata, come una bambola giapponese, ma appena apre bocca questa impressione scompare! Koume infatti è in grado di dire senza problemi quello che pensa, anche in modo abbastanza aggressivo e tutt’altro che delicato! La sua vita, abbastanza banale, viene sconvolta dall’arrivo in tipografia del rampollo di un antica famiglia. Mikage Tomonaga è un uomo composto e all’apparenza freddo, che cela un oscuro segreto e sembra proprio che il suo arrivo sconvolgerà la vita di Koume in modo permanente!

Lip Smoke

Autore: Nishikata Mai
Genere:
Shoujo, romantico,  slice of life.
Casa editrice:
chimudaku
Volumi: 1
Trama: 
Setsuna Iwato è una liceale che lavora partime per una casa editrice. Un giorno le viene dato l’incarico di portare alcuni documenti allo scrittore “novellista”, il trentenne Kazuki Sato. L’uomo però le chiede di aiutarlo con il suo prossimo lavoro riguardante il primo bacio, un amore puro quindi. Incerta, la ragazza accetta dopo che lui le promette di non toccarla neanche con un dito, ma a peggiorare la pessima impressione che ha di lui  è la scoperta del genere di libri che scrive: storie erotiche! Nonostante questo i due continuano a uscire e Sato la porta in posti del tutto normali, mantenendo la promessa di non toccarla mai neanche con un dito, tuttavia il destino ci mette il suo e sarà proprio Setsuna a fare la prima mossa!

 

Per chi ama gli amori da favola…

Kirikagohime to Mahou Tsukai

Autore: Nesumi Chisato
Genere:
Shoujo, romantico,  fantasy.
Gruppo:
 Scanduzioni
Volumi: 1
Trama: 
C’era una volta, tanto tempo fa, in un tempo dimenticato, una mago che viveva in una torre avvolta dalla nebbia. La torre era magica e per non farsi trovare il mago la spostava continuamente in giro per il mondo. Il mago viveva nella torre completamente da solo, tranne per un candelabro a forma di gatto a cui aveva dato un aspetto simile a quello umano  e la capacità di muoversi e parlare perché gli facesse da servitore. Il mago aveva un hobby molto particolare: amava collezionare cose rare e particolari, ma non sempre si trattava di oggetti veri e propri.
Un giorno il mago sentì la storia di un circo in cui si esibiva una fata e decise di rapirla e di farla diventare un pezzo della sua collezione. La fata aveva le ali lacerate e non parlava al mago, finché un giorno non si perse nelle nebbie, attratta dalle farfalle che vi abitavano, e il mago la ritrovò e le mostrò le farfalle che tanto amava. Da quel giorno la fata iniziò a parlargli e gli disse che finché lui avesse ascoltato, lei lo avrebbe chiamato.

Hyakunen Renbo

Autore: Mashiba Nao
Genere:
Shoujo, romantico, fantasy.
Gruppo:
Maniac Checkmate
Volumi: 2
Trama:  
Disprezzate per la loro lunga vita e ritenute maledette, le streghe sono allontanate da tutti, ma al contempo la loro profonda conoscenza delle piante mediche ne fa una risorsa importante. E’ così che Eva, una strega che ha vissuto a lungo, si ritrova a dover guarire il principe primogenito di Fernest da una rara malattia. La strega chiede in cambio di poter prendere con se il più piccolo dei reali, il principe Louis, quasi per gioco, ma i sovrani accettano la sua richiesta.
E’ così che Louis, un ragazzino quasi ignorato dalla sua famiglia e lievemente malato, si ritrova a crescere con una strega e finisce per capire la verità su di lei: dietro alla facciata fredda, Eva nasconde una grande solitudine e un incredibile generosità.   Il ragazzo se ne innamora, ma quando Louis viene richiamato al palazzo  per prendere il posto di suo padre sul trono, Eva deve decidere se lasciarlo andare o seguirlo…

Per chi preferisce gli storici…

Ojousama no Untenshu

Autore: Hishihara Keiko
Genere:
Shoujo, romantico,  storico.
Gruppo:
 DC Scanalation
Volumi: 2
Trama: 
Siamo in Giappone, nell’era Taisho (1912-1926). In una prestigiosa scuola per signorine di buona famiglia, Sayaka Yoshimura sembra incarnare tutte le virtù e i pregi della perfetta lady, ammirata e invidiata da tutte le altre ragazze dell’istituto.
Eppure a volte anche dietro la facciata più scintillante possono celarsi solitudine e dolore, ed è proprio allora che un rapporto vero con qualcuno può diventare molto prezioso.
Ma saranno vere le voci che circolano, e che insinuano che abbia una storia d’amore clandestina con l’autista della sua famiglia, il bellissimo Narutaki Shinobu, che l’accompagna ovunque e al quale sembra essere molto legata? Oppure sono solo malignità?
(trama presa da DC Scanalation)

Renai Demo Classic

Autore: Shimada Chie
Genere:
Shoujo, romantico,  storico.
Gruppo:
under the blossoming cherry trees
Volumi: 1
Trama:
Giappone, epoca Taisho (di nuovo). Aoi è una sedicenne figlia di mercanti arricchiti, che viene spesso presa in giro a scuola. La ragazza è da sempre innamorata del proprio precettore, Reichirou che è stato al suo fianco sin da quando era una bambina. Il problema è che Reichirou è determinato a mantenere la loro relazione strettamente professionale… non che non mostri interesse nei confronti di Aoi, tutt’altro! Che cosa dovrebbe fare Aoi per riuscire a conquistare il suo cuore? Ma il suo amore è davvero a senso unico?

 

E con questo post i miei suggerimenti su che manga leggere per iniziare a leggere manga (lol) sono terminati. A tutti buona lettura!

Manga: consigli spassionati per aspiranti lettori

Buonpomeriggio cuplover,
oggi ho tirato fuori un post un po’ diverso dal solito, lo ammetto. Il fatto è che molti di voi spesso commentano chiedendo consigli su cosa leggere per iniziare ad addentrarsi in questo frusciante mondo dei manga. Dopo averci pensato un po’ ho deciso di scrivere qualche consiglio breve e qualche titolo , sempre nell’ambito shoujo, per chi vuole provare ad addentrarsi.

Iniziamo con qualche consiglio generale^^!

Classici? No, grazie!

Iniziamo con il dire che non ho niente contro i classici (intesi come manga del tipo Piccoli problemi di cuore o DragonBall), ma sono un po’ un terreno minato. Provate a pensare agli anime che probabilmente avete visto da piccoli come a dei film e ai manga come a dei libri: inevitabilmente la storia divergerà in qualche punto e potrebbe essere proprio il punto che più amavate. Evitiamo, è meglio. Senza contare poi che ci sono serie, come quella di Ranma 1/2 e Lamù che sono composte da una discreta quantità di volumi (superano i 30) e quindi come primo approccio sarebbe dispendioso e rischierebbe anche di risultare esasperante.
No anche a Lady Oscar a meno che non riusciate a recuperare la vecchia edizione, la ristampa della GP è stata fortemente criticata per qualità della stampa, editing e traduzione (in pratica non si è salvato niente). Non l’ho letto e non posso affermarlo con certezza, ma nell’incertezza meglio evitare.

Scegliere la giusta lunghezza.

Un po’ come l’Occamy di Animali fantastici e dove trovarli, che era giusto spazioso, il vostro primo manga deve essere della giusta lunghezza. Che vuol dire questo? Niente serie di più di 7 volumi, niente serie in corso e niente volumi unici. Ci tengo a dire che ci sono molti volumi unici carini, ma partendo dal presupposto che amiate le storie un pochino più approfondite, in un volume unico troverete poco (davvero molto poco). Io vi consiglierei serie composte da un minimo di 3 a un massimo di 7 volumi.

Altri piccoli consigli

Scegliete il genere basandovi su che libri leggete o che telefilm preferite.
Se amate i teen drama meglio puntare (almeno all’inizio)  solo sugli shoujo ed evitare i josei, in cui i protagonisti hanno dai 20 anni in su. Ricordate che gli shoujo possono avere qualunque genere di tematica e non è detto che non trattino argomenti seri.
Se non amate il fantasy evitate le CLAMP come se fossero la peste, non importa quanti vi fidate di chi ve le consiglia. In generale evitate le Clamp anche se amate il fantasy, non c’è ragione di indirizzarsi da subito verso la strada dell’autodistruzione.

Detto ciò vi lascio qualche titolo che potrete acquistare senza problemi in fumetteria o su amazon nel caso.

Per i romantici zuccherosi….

Ai Hime – amore e segreti –

Autore: Kaco Mitsuki
Genere:
Shoujo, romantico,  slice of life
Casa editrice:
 Flashbook
Volumi: 3
Trama:
Mao è una normalissima sedicenne che, nonostante la giovane età, per due anni dovrà vivere separata dai genitori, che si trasferiranno all’estero per lavoro. La ragazza non vivrà però da sola (negli shoujo può succedere), ma sarà affidata ad uno zio acquisito che non ha mai conosciuto. Proprio il giorno della partenza dei suoi, mentre si dirige a casa dello zio Mao scorge un ragazzo addormentato sotto i ciliegi in fiore…

Teen bride

Autore: Minami Kanan
Genere:
Shoujo, romantico,  slice of life, mature, smut.
Casa editrice:
 Starcomics
Volumi: 5
Trama:
Karin è un’adolescente di buona famiglia, viziata e capricciosa, che a sedici anni compiuti viene costretta dai genitori a sposarsi con Nao, giovane campione di basket che frequenta il suo stesso liceo! Nonostante un primo momento di totale rifiuto, la ragazza si convince che con un marito tanto bello e dotato la sua vita sarà di certo meravigliosa, così accetta di sposarlo… Peccato che i genitori, pensando che sia giusto iniziare da zero, costringano i due sposini a trasferirsi in una catapecchia! Karin sopravvivrà allo shock?! Ma soprattutto, come sarà vivere con uno sconosciuto sotto lo stesso (fatiscente) tetto?!

 

Per chi sogna un amore da favola….

Merupuri, il principe dei sogni

Autore: Matsuri Hino
Genere:
Shoujo, romantico,  fantasy, scolastico.
Casa editrice:
 Planet Manga
Volumi: 4
Trama:
Airi è una ragazza che ha le idee chiare sul suo futuro: avrà una storia d’amore meravigliosa con un ragazzo meraviglioso, insieme creeranno una famiglia meravigliosa e vivranno in una casetta bianca con il tetto rosso, amandosi ogni giorno sempre di più. Ma quando si possiede uno strano specchio a forma di stella a sette punte ereditato da un’antenata non si sa mai quali sorprese possa riservare il destino, soprattutto in quanto il bizzarro oggetto non serve solo a specchiarsi e Airi lo scoprirà presto…

Time Stranger Kyoko

Autore: Arina Tanemura
Genere:
Shoujo, romantico,  fantasy, scolastico.
Casa editrice:
 Planet Manga
Volumi: 3
Trama:
Nel XXX secolo, il pianeta Terra è riunito in un’unica nazione guidata da un benevolo sovrano. La sua primogenita, la principessa Kyoko, è però abituata a vivere come un’adolescente comune e non vorrebbe succedergli al trono: si fa così convincere dal padre a imbarcarsi in un’impresa per… risvegliare dall’animazione sospesa la sorella minore Ui!

 


Per chi ama le storie ambientate nel passato…. e non troppo realistiche!

Meine Liebe

Autore: Rei Ikaba, Kaori Yuki (disegni)
Genere:
Shoujo, romantico, storico, scolastico.
Casa editrice:
 Jpop
Volumi: 4
Trama:
Erika Klause è una vivace diciassettenne che si iscrive alla scuola Rosenstolz, che ospita nobili e diplomatici, al solo scopo di ritrovare il fratello da cui era stata separata da bambina. I due erano infatti figli illegittimi con lo stesso padre e di fatto fratellastri. A distanza di anni Erika ha dimenticato sia il viso che il volto del fratello: tutto ciò che ricorda è l’intenzione del ragazzo di iscriversi alla Rosenstolz e come unico indizio per ritrovarlo ha il nastro per capelli che gli aveva lasciato.
Come primo passo nella sua strategia di ricerca la ragazza deve assolutamente entrare a far parte delle segretarie degli Sthral, un gruppo di ragazzi d’elite a dir poco bellissimi, in modo di avere accesso ai dati degli studenti. Erica sa che la strada che l’attende è tortuosa e tutta in salita, ma chissà che lungo questa strada non incontri il vero amore…

La leggenda dell’arcobaleno

Autore: Chieko Hara
Genere:
Shoujo, romantico, storico.
Casa editrice:
 Starcomics
Volumi: 4
Trama:
Finnie è la giovane erede della famiglia Zwaan, nobili di campagna. Trascorre la sua infanzia in allegria e spensieratezza, giocando con i suoi amici nella valle dell’arcobaleno. E’ qui che incontra per la prima volta il piccolo Adrian, destinato a diventare l’unico erede del ducato della famiglia Glen. Tra i due bambini nasce subito una profonda amicizia ma il loro destino è quello di essere separati. Si rincontreranno anni dopo, ormai adolescienti. Ma gli ostacoli alla loro unione non sono ancora finiti!

 

Per chi ama gli amori… pericolosi!

Sangue sulla neve

Autore: Bisco Hatori
Genere:
Shoujo, romantico, scolastico, fantasy.
Casa editrice:
 Planet Manga
Volumi: 4
Trama:
La storia segue Chiyuki, una studentessa delle superiori afflitta da una grave malattia cardiaca, che potrebbe spezzare la sua giovane vita in qualsiasi momento. La ragazza, costretta a passare il tempo in ospedale, un giorno incontra Touya, un vampiro dalla vita millenaria, il quale rifiuta di condividere questa sua maledetta condizione con un partner umano. Chiyuki vuole far capire a Touya che solo perchè non è umano non è destinato a vivere da solo per sempre.

Fiore di Luna

Autore: Wataru Hiniki
Genere:
Shoujo, romantico, fantasy.
Casa editrice:
 Jpop
Volumi: 2
Trama:
 I un mondo ben diverso dal nostro, i demoni vivono in mezzo agli umani e, incapaci di provare emozioni. La noia però gli ha spinti a trovare una soluzione alternativa: donare il proprio cuore a un essere umano, che altrimenti morirebbe, per provare emozioni per un periodo di tempo limitato.
Il cuore della bella Lys è di proprietà di un demone, che potrà reclamarlo a sé quando lei compirà 16 anni. ma all’incontro tra i due, chi sarà a rubare il cuore a chi?

 

Ovviamente questi sono i manga editi perchè credo che il cartaceo sia comunque sempre preferibile (perchè siamo lettrici e amiamo avere in mano qualcosa fatto di carta e inchiostro i cui perderci), ma ci sono anche tanti manga, inediti, da cui potreste dare un’occhiata. Di questi però parlerò in un articolo successivo^^!

Anime Revival puntata numero 11: Anime Sportivi parte 1

fantasie di zucchero sul blog letterario de le tazzine di yoko - rubrica anime e dorama

Buon giorno cuplovers!
Siete pronti per una nuova puntata dell’anime revival?

Oggi parliamo di anime sportivi, come sempre, farò più di una puntata dedicata all’argomento ma adesso partiamo con il primo anime sportivo.

Ha spinto innumerevoli ragazzine a giocare a pallavolo, aveva la protagonista con uno dei tagli di capelli peggiori mai visti, personaggi con tinte di capelli improbabili e salti pazzeschi ovviamente sto parlando di… Mila e Shiro due cuori nella pallavolo!

La nostra Mila lascia i nonni e ritrova il padre, la madre ha lasciato la famiglia per proseguire nella carriera sportiva perché… non puoi giocare a pallavolo se hai una famiglia, lo sport deve venire prima di tutto e quindi, la donna non ha potuto fare a meno di abbandonare figlia e marito. La nostra Mila riuscirà, con impegno e dedizione, a migliorare sempre di più nel gioco, dovrà affrontare delle temibili rivali e, in alcune di loro, come Nami, troverà delle amiche.
Come in quasi tutti gli anime sportivi che si rispettano, Mila si ritroverà con un allenatore carogna dai metodi brutali di nome Daimon (ricordo che prendeva le ragazze praticamente a pallate in faccia) ma, visto che questo è un anime giapponese, invece di beccarsi una denuncia verrà solo sostituito. Arrivata alla finale del campionato studentesco, la squadra di Mila perderà contro le Sunlight, la formazione di Kaori Takigawa con cui poi, alla fine, Mila stringerà una bella amicizia.
La storia d’amore con Shiro avrà i suoi alti e bassi perché il ragazzo, ovviamente, non vuole ostacolare la carriera di Mila perché, come già detto, non puoi giocare a pallavolo se hai un ragazzo! Come in ogni buon anime sportivo poi c’è qualche… esagerazione. Le giocatrici fanno salti che nemmeno Sailor Moon faceva (e lei volava!) restavano sospese in aria per quasi mezza puntata, le palle colpivano regolarmente le povere giocatrici in pieno volto, palle che, quando venivano colpite, si sformavano per la forza del colpo diventando ovali… insomma più che normali giocatrici di pallavolo erano delle super-donne!
Alla fine Mila, superando mille ostacoli, riuscirà ad arrivare alla nazionale e coronerà il suo sogno. E voi, vi ricordate di Mila?

Cambiamo sport! I giapponesi sono riusciti a fare anime per quasi qualsiasi sport e non poteva mancare il tennis rappresentato dall’anime Jenny la tennista.
Jenny frequenta un liceo famoso per il tennis ma sfortunatamente la nostra Jenny non è l’atleta migliore in quanto la miglior tennista sembra essere l’imbattibile, riccioluta, ricchissima, Madama Butterfly (con un soprannome decisamente più adatto ad un’attrice di teatro ma… pazienza) i cui capelli erano, incomprensibilmente, sempre in perfetto ordine, manco fosse appena uscita dal parrucchiere, anche dopo un match di tre ore. Tra l’altro giocava con i capelli sciolti che, magicamente, non le andavano mai in faccia (avete mai visto un match di tennis dove le giocatrici hanno i capelli sciolti? Io mai…) L’arrivo del nuovo allenatore, tale Jeremy, che capisce subito che Jenny ha un grande potenziale e la inserisce in squadra all’improvviso, le fa subito guadagnare l’antipatia delle compagne (e ci credo bene!). Compagne in grado di spaccare le palline da tennis tirando un dritto contro un muro… io lavoro in un circolo di tennis e giuro che se vedessi una pallina spaccarsi così poco ma sicuro che cambio fornitore: ma che razza di palline compravano? L’arrivo di Teddy creerà il triangolo: Teddy-Jenny-Jeremy che, giustamente, non poteva mancare.
A completare in bellezza la storia non poteva mancare un po’ di sana tragedia e il nostro Jeremy muore proprio mentre Jenny gioca la partita decisiva contro Madama Butterfly prima di partire per l’estero.
La storia però non finisce qui, in una nuova serie, Jenny, dopo aver superato il dolore per la morte di Jeremy s’innamora di Teddy… chi l’avrebbe mai detto?Tra palle supersoniche e match infuocati, Jenny riuscirà alla fine a vincere l’ambita Coppa Queen 90… Ma che razza di nome è? Ma Wimbledon? Roland Garros? No, eh? Queen 90… cos’è un parente del Faraone 90 (vedi Sailor Moon)?

Vi ricordate di Jenny o l’avevate dimenticata?

Per concludere questa prima parte parliamo di Tutti in campo con Lotti perché i giapponesi, giustamente, non volevano discriminare nessuno sport e quindi non poteva mancare l’anime sul golf.
Peccato che il golf si sia beccato il protagonista più bruttino, alto poco più di un puffo, con sopracciglia… importanti era decisamente bruttino e con una certa dose di sfortuna. Lotti ha perso il padre in un incidente, la madre gestisce un ristorante per mantenere la numerosa famiglia e lui fa vari lavoretti tra cui il cameriere in un golf club.
Per sua fortuna, un giorno viene sfidato da uno dei soci e, scoperto il suo talento per il golf, al grido di battaglia: “spaghetti” (ma si può?) comincerà una brillante carriera. Anche in questo caso non poteva mancare un piccolo tocco “power” ovvero la pallina che, quando Lotti la colpiva con la mazza, veniva circondata da un alone di luce dorata da cui partivano fasci di luce… palline radioattive? Supportato dalla sua innamorata, la bella Taki, il nostro Lotti dovrà affrontare numerose sfide come in ogni anime sportivo che si rispetti!
Ve li ricordavate tutti? Nella prossima puntata troverete ad aspettarvi altri anime… di quali sport vi parlerò? Potrebbe esserci il calcio o la pesca… chi lo sa?

Se vi siete persi la puntata dedicata al vostro anime preferito potete trovarla qui sotto.

NELLE PUNTATE PRECEDENTI

PUNTATA 1 – LADRI parte 1
PUNTATA 2 – LADRI parte 2
PUNTATA 3 – ORFANELLE parte 1
PUNTATA 4 – ORFANELLE parte 2
PUNTATA 5 – MAGHETTE DI SECONDA GENERAZIONE E POTERI PARANORMALI parte 1
PUNTATA 6 – MAGHETTE DI SECONDA GENERAZIONE E POTERI PARANORMALI parte 2
PUNTATA 7 – COMBATTENTI parte 1
PUNTATA 8 – COMBATTENTI parte 2
PUNTATA 9 – ANIME STORICI parte 1
PUNTATA 10 – ANIME STORICI parte 2

Pagina 1 di 2312345...1020...Ultima »

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Sorry:

- Instagram feed not found.

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine