Appuntamento con la special guest del mese: “L’imbroglio dell’anima” dreamcast

Buon pomeriggio cuplovers!
Oggi vi propongo un post dedicato al romanzo che il cucchiaino più attivo di maggio (più info QUI se non sapete di cosa sto parlando) si porterà a casa! Pronti a conoscere i protagonisti de “L’imbroglio dell’anima” di Debora De Lorenzi?


Bleine Mcdonnell è una ragazza passionale, s’innamora dell’affascinante Eamon pur conoscendo la sua vera natura e i pericoli della loro relazione. All’inizio è talmente affascinata da lui da illudersi che la sua natura possa cambiare e, quando si renderà conto che Eamon non può cambiare, sarà troppo tardi per una persona a lei cara. Bleine accetta il suo essere una strega e quello che comporta e ne pagherà il prezzo.


Eamon è uno spirito attratto da Bleine prova per lei sentimenti intensi. Affascinante, incantatore e passionale. Non ha mai nascosto alla ragazza la sua natura e non ha mai fatto mistero delle sue intenzioni. Sa essere dolce e affascinante con Bleine e crudele con tutti gli altri. Nonostante provi un sentimento profondo per la ragazza, non può cambiare la sua natura e questo, alla fine gli costerà molto.

Damien affascinante immortale attende da secoli di poter combattere al fianco della donna che ama è paziente, saggio e potente. Damien è votato completamente alla sua missione ed è deciso a proteggere le donne Mcdonnell dagli spiriti che tentano di manipolare la profezia a loro vantaggio. Vive aspettando con ansia la battaglia finale, nell’attesa della donna che, da sempre, è destinata ad essere la sua compagna.

Eilise tra tutte le Mcdonnell è colei che si oppone con più forza al suo destino. Considera le streghe dei mostri e vuole, più di ogni altra cosa, essere normale. Forte e combattiva è un po’ troppo dura nei confronti sia delle sue antenate che della madre. Desidera stare nel mezzo, non riconosce quello che il destino ha in serbo per lei ma non accetta nemmeno Màedoc. Riuscirà a sfuggire al suo destino?

Charlotte Mcdonnell è la strega della profezia e il suo destino deciderà le sorti degli spiriti e del mondo intero. Ha un rapporto conflittuale con la madre, Eilise, e adora sua nonna Bleine. Respinta dalla madre, Charlotte si affeziona alla nonna che, sempre respinta dalla figlia, riversa il suo amore sulla nipote. Charlotte è consapevole del suo ruolo nella profezia e lo accetta, al contrario di sua madre, che farà di tutto per proteggerla. Charlotte è determinata a svolgere il suo compito, ha un grande potere e al suo fianco avrà due alleati.

Manuel è un vampiro molto antico, innamorato di Ryan, la gemella di Damien, è rimasto solo dopo la morte di quest’ultima. Ha sempre protetto Charlotte restando nell’ombra ed è innamorato di lei si rivelerà un personaggio leale e aiuterà Charlotte nel momento peggiore. Il suo lungo passato è avvolto nel mistero così come il suo legame con una vampira molto affascinante.

Cosa ne pensate? 🙂
Se vi attirano anche solo un po’ non perdetevi la mia recensione di questo libro la settimana prossima!

5 commenti
  1. Wow! Ottima analisi…

  2. Molto interessante la descrizione dei vari personaggi. Adesso sono curiosa di leggere la recensione!

  3. Con un Eamon così viene voglia anche a me di leggere il libro!

  4. Mi sono fermata a eamon…. che bonazzo

Scrivi un commento

porta le tazzine nel tuo blog/sito

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 1 cuore

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 2 stella

guarda il codice

banner blog LE TAZZINE DI YOKO 3 cerchio

guarda il codice

logo LE TAZZINE DI YOKO verde logo LE TAZZINE DI YOKO giallo logo LE TAZZINE DI YOKO arancio logo LE TAZZINE DI YOKO nero
logo LE TAZZINE DI YOKO fuxia logo LE TAZZINE DI YOKO viola logo LE TAZZINE DI YOKO azzurro logo LE TAZZINE DI YOKO rosso

guarda il codice

Perchè “le tazzine di Yoko“?

Immagino che prima o poi qualcuno se lo chiederà, e probabilmente ci sarà pure chi darà una spiegazione razionale, ma la verità è che una volta costruito il tutto un nome intelligente era l’unica cosa che veniva a mancare. Pensa di qui, sbatti la testa di là. Non mi veniva in mente un qualcosa che racchiudesse tutte le tematiche che sarei andata a toccare, così mi sono detta: scegliamo qualcosa che non c’entri un tubo! Così sono saltate fuori le tazzine, un oggetto che mi affascina in tutte le sue forme e di cui faccio gran uso del suo contenuto, sia questo tè caffè o cioccolata.

le amiche tazzine